412 milioni di account di siti di incontri sessuali sono stati diffusi

Più di 400 milioni di account sono stati violati con un attacco informatico ai danni della Friend Finder Networks, l’azienda che gestisce, tra gli altri, il sito di incontri Adult Friend Finder. Lo riporta il sito The Verge. Si tratta di un attacco dieci volte più esteso di quello che nel 2015 aveva colpito il sito di incontri Ashley Madison, rivelando 40 milioni di account, ma meno efficace. Come al solito, nel caso di un furto del genere, i vostri dati potrebbero essere utilizzati anche per accedere ad altri siti in cui avete creato un account.

Un database che comprende oltre 300 milioni di account di “AdultFriendFinder”. L’attacco è stato scoperto da un ricercatore di nome Revolver, che però nega di essere stato direttamente l’autoremain_adultfriendfinder-2 dell’attacco, attribuendo la responsabilità agli utenti di un network underground russo. Se l’anno scorso erano state diffuse foto degli utenti, preferenze sessuali e indirizzi, la violazione di Friend Finder si è limitata alle informazioni di base come e-mail, password e data di registrazione.

I dati sono comunque sufficienti per condurre attacchi e violazioni di altro tipo, considerato che spesso si utilizzano le stesse credenziali anche per altri servizi online, da quelli della posta elettronica ai social network. AdultFriendFinder è stato fondato nell’ormai lontano 1996 e sembra proprio che i dati finiti online partano proprio da quella data. Pare inoltre che siano a rischio le informazioni personali di 15 milioni di utenti che avevano già cancellato i loro account, in quanto le informazioni si trovavano ancora in archivio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*