A14, crolla cavalcavia: due morti e due feriti. Autostrada chiusa

“Ho chiesto ai vertici di Autostrade per l’Italia di spiegare in Commissione Lavori pubblici del Senato le cause del tragico crollo del cavalcavia sull’A14″.

Chi è diretto a Pescara deve uscire ad Ancona nord e, attraverso la viabilità ordinaria, rientrare in autostrada a Loreto. “C’è da chiedersi quanti siano i manufatti in Italia che versano in condizioni precarie – prosegue Uggè – Qualche risorsa oggi destinata a opere meno utili forse è il caso di trasferirla alla messa in sicurezza delle strutture a rischio”. In entrambi i casi, si stanno registrando code di un paio di km, in aumento.

L’uomo e la donna morti si trovavano a bordo dell’automobile che stava transitando sotto al ponte al momento del crollo. Lo ha confermato all’ANSA il dirigente della Polizia stradale delle Marche Alessio Cesareo. La coppia (nella foto in apertura) viaggiava a bordo di una Nissan Qashqai, travolta dal crollo del ponte. “L’atteggiamento del governo sarà severo”, garantiscono dal ministero, nell’accertare cosa davvero non ha funzionato tra le 11 di ieri quando – secondo Autostrade – era già stato sollevato l’impalcato e le 13,30 quando è avvenuto il crollo. Per quanto riguarda i due feriti invece, da una prima ricostruzione, sarebbero stati colpiti dalla caduta di alcune impalcature.

Un ponte è crollato sull’autostrada A-14, all’altezza di Camerano, tra Loreto e Ancona Sud. Feriti anche tre operai della ditta Delabech, romeni, che stavano eseguendo i lavori. E’ quanto si legge in una nota del dicastero. Il bilancio è di due morti e due operai feriti. Il più anziano dei due si è fratturato il polso come riporta Repubblica, mentre il più giovane non ricorda nulla. Sul luogo ci sono due eliambulanza che non sono ancora rientrate all’ospedale di Torrette di Ancona.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *