Home » Primo piano » Abbandonare un animale non solo è disumano, è un crimine: i numeri utili

Abbandonare un animale non solo è disumano, è un crimine: i numeri utili

Japan Raises Nuclear Alert Level To SevenCome ogni anno con l’avvicinarsi dell’estate scatta l’allarme-abbandono degli animali, una vera e propria piaga incivile e disgustosa del nostro paese e non solo. Tuttavia è bene sapere che abbandonare un animale non solo è un gesto disumano, poiché si manda la bestia a morte certa, ma è anche un reato. Secondo l’art. 727 del Codice penale chi abbandona un animale rischia l’arresto fino ad un anno di prigione, con una multa che può oscillare tra i 1.000 ed i 10.000 euro. Spesso purtroppo i cani abbandonati sulle autostrade o in vie secondarie sono le principali cause di incidenti, talvolta anche mortali. Inoltre così si alimenta il randagismo, con il conseguente aumento di malattie che possono colpire sia il bestiame che l’uomo.

E’ opportuno ricordare che è anche vietato lasciare un cane in macchina, si rischia l’accusa di maltrattamento di animali. Allo stesso tempo è punito dal codice della strada non soccorrere un animale investito, con una multa che può andare da 82 euro a 328 euro. Non dovrebbero essere le multe o il rischio di arresto a bloccare l’abbandono degli animali, ma almeno sono un deterrente contro questa pratica barbara, meschina e vigliacca.

Molto spesso non ci si rende conto di quanto gravoso sia l’impegno di un animale. Magari per accontentare i capricci di un bambino si ritiene una cosa giusta comprargli un cane, per farlo smettere di frignare. Passata la novità dei primi mesi poi l’animale diventa un peso da cui sgravarsi, altrimenti saltano le vacanze. E la cosa più giusta da fare per questa gente incivile è abbandonare i proprio animali. Eppure ci danno tanto ed in cambio non chiedono niente, se non un po’ di affetto. Le campagne anti-abbandono degli animali sono molto attive in tutta Italia, ecco alcuni numeri che possono ritornare utili se si vede un animale abbandonato: 800.137.079 e 334.10.51.030 dell’associazione Prontofido, oppure è possibile chiedere ai propri Comuni di appartenenza i numeri delle associazioni in loco che si occupano di questo problema.

Foto Getty images- Tutti i diritti riservati

Loading...

Altre Storie

Napoli shock: Muore paziente, parenti scatenano rissa calci e pugni a infermiere e vigilantes

Quattro infermieri, due medici e un vigilante sono stati aggrediti ieripomeriggio al pronto soccorso dell’ospedale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *