Home » Economia & Caste » Addio scontrino fiscale: ecco cosa cambia e quando

Addio scontrino fiscale: ecco cosa cambia e quando

Dal 2017 potremo dire addio allo scontrino fiscale cartaceo: sarà sostituito dalla fatturazione elettronica. Si tratta di una delle novità introdotte dal Governo con i tre decreti legislativi in attuazione della delega fiscale e approvati in Consiglio dei Ministri.

Si tratta sostanzialmente dell’estensione della fatturazione elettronica già prevista nel settore pubblico: non sarà comunque obbligatoria, ma le attività che decideranno di accoglierla otterranno diversi benefici, tra cui la possibilità di incassare rimborsi Iva più rapidi, l’addio allo spesometro e la riduzione dei termini di accertamento.

Fatturazione elettronica: come funziona?

Secondo il nuovo decreto, a partire dal primo gennaio 2017 al posto dello scontrino sarà necessario inviare all’Agenzia delle Entrate per via telematica tutte le fatture emesse e ricevute. A tal proposito, a partire dal primo luglio 2016 sarà disponibile gratuitamente un servizio base per la predisposizione del file contenente i dati della fattura e il suo invio. Secondo il Ministro dell’Economia, Padoan, i provvedimenti contenuti nei decreti attuativi, renderanno più semplice la vita delle attività commerciali e dei contribuenti in generale:

Abbiamo fatto un passo avanti – dice un ottimista Padoan – approvando una serie di norme che semplifica la vita del contribuente e costruisce un sistema fiscale più trasparente. L’economia italiana è uscita dalla recessione.

Altre Storie

Bolletta da un milione e 200mila euro a pensionato: “Ho rischiato di sentirmi male”

Un milione e duecentomilaquarantanove euro. Sì avete letto bene: 1.200.040,48 euro. A tanto ammontava la …

2 comments

  1. che Dio ce la mandi buona,in quanto dalle compilazione d giungono elledenunce dei redditi giungono lamenti ed alti guai………

  2. Quindi… tutte le ditte che producono reg.cassa, tutti i concessionari ( come noi ) con relativi dipendenti chiudiamo ? Benissimo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *