Adele conferma che ha usati Twitter da ubriaca e che adesso lo staff le vieta di pubblicare

0

Ad Adele non è consentito di inviare commenti autonomamente su Twitter, perché in passato ha già pubblicato sul social media in stato di ebbrezza, ha rivelato, e che tutto quello che scrive adesso viene controllato.

Secondo quanto il suo management ha ordinato, due persone dovranno leggere d’ora in poi i suoi messaggi, che sono poi firmati da una terza persona prima di essere pubblicati.
Adele in precedenza si è trovata in difficoltà “un paio di volte“, quando ha utilizzato il social network dopo aver bevuto, ma ha confermato ai suoi 24 milioni di follower che è ancora lei a scrivere i propri tweet.
Adele, il cui nuovo singolo ‘Hello’ è in cima alla classifica di iTunes in 102 paesi, ha parlato in una lunga intervista rilasciata alla BBC, durante la quale ha risposto alla spinosa domande se era vero che non le è consentito l’accesso al suo account Twitter.

Voglio dire che non sono più una bevitrice“. Ha rassicurato lei confermando le ancora una volta le voci circa i suoi problemi con l’alcol.
adele-twitter
Così la mia gestione ha deciso che si deve passare attraverso due persone e poi deve essere firmato da qualcuno, ma sono tutti i miei tweets. Nessuno scrive i miei tweets. Li pubblicano soltanto al posto me. Quindi, sì, ciò è molto, molto vero. ”
Adele ha twittato soltanto 12 volte circa in tutto l’arco del 2015, il che suggerisce che la nuova politica adottata dai suoi collaboratori ha ridotto davvero di tanto la sua attività sul social media. Certo non è il massimo forse per la sua visibilità e la sua immagine, ma nell’ammettere lo scomodo problema – il fatto stesso di essere controllata quasi come una una bambina dal suo staff – ha rivelato molto più coraggio di quanto ci si potesse aspettare.

Loading...
SHARE