Home » Varie & Avariate » Afghanistan: ex soldato russo disperso ritrovato dopo 33 anni

Afghanistan: ex soldato russo disperso ritrovato dopo 33 anni

imagesUn ex soldato russo, dato per disperso da circa 33 anni in Afghanistan, è stato finalmente ritrovato. E’ la bizzarra storia di  Bakhritdin Khakimov, che faceva parte del 101esimo reggimento di fanteria di stanza in provincia di Herat. Nel corso della guerra tra l’Armata Rossa e le truppe dei mujaheddin, armati e sovvenzionati dagli Stati Uniti, Khakimov fu ferito gravemente durante un conflitto a fuoco. La popolazione locale però ebbe pietà di lui, così fu curato e guarito da un erborista che gli insegnò il mestiere. Il giovane, che allora aveva 20 anni ed era nativo di Samarcanda in Uzbekistan, dimenticò quasi completamente la lingua russa e cambiò anche il suo nome in  Sheikh Abdullah.

Da allora l’ex soldato ha vissuto da nomade praticando la professione di erborista ad Herat. La sua famiglia però non ha mai smesso di cercarlo, in modo particolare il fratello Sharof, ex tenente colonnello di polizia, lo ha riconosciuto tramite una foto segnaletica. Tra una settimana i due potrebbero riabbracciarsi dopo 33 anni. Le associazioni dei reduci di guerra in Afghanistan affermano che ci sono ancora 250 soldati sovietici dispersi per il paese. 29 sono stati ritrovati, e 7 di loro hanno preferito continuare a vivere in Afghanistan.

Questa vicenda ai confini della realtà ripercorre le trame di alcuni film quali “Balla coi lupi” e “Apocalypse now”. Nel primo il Tenente Dunbar (interpretato da Kevin Costner) viene spedito ai confini del Texas per contrastare gli indiani Sioux. Alla fine invece sviluppa nei loro confronti un grande sentimento di stima e amicizia, decidendo di abbandonare la vecchia vita e vivere con loro. Nel secondo film invece il capitano Willard (Martin Sheen) risale il fiume Nung nel pieno della guerra del Vietnam, per scovare e uccidere il colonnello Kurtz (Marlon Brando). Questi, un tempo militare esemplare, era impazzito e si era posto al comando di un esercito nella foresta della neutrale Cambogia dove viveva con gli indigenti del posto.

Loading...

Altre Storie

Bere acqua calda al mattino fa bene al nostro corpo: Ecco tutti i benefici che non sapevi

Bere acqua calda può portare diversi benefici al nostro corpo, in particolare al nostro tratto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *