Agguato a Napoli, 30enne freddato mentre aspettava la fidanzata

0

Daniele Stara, 30 anni, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco mercoledì sera, in via Vittoria Emanuele III, nel quartiere Piscinola. Daniele Stara, stando alla prima ricostruzione tuttora al vaglio degli inquirenti, si era da solo, accanto alla sua motocicletta, quando sono entrati in azione i sicari.

Chi ha sparato lo ha centrato con sette colpi alla nuca e a una spalla. La ragazza è sotto choc per l’accaduto.

Sull’omicidio sono in corso indagini da parte degli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Napoli. A quanto pare il giovane sarebbe l’ennesima vittima della faida che è scoppiata tra i clan della periferia settentrionale della città (Scampia-Secondigliano-Piscinola-Marianella) per il controllo delle piazze di spaccio.

Un pregiudicato per reati connessi alla detenzione e allo spaccio di stupefacenti, Daniele Stara, di 30 anni, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco stasera nella zona di Piscinola, a Napoli.

L’agguato è scattato in via Vittorio Emanuele III dove Stara stava aspettando la fidanzata. Chi lo ha ucciso lo ha colpito alla testa e alla schiena. Secondo quanto si è appreso, Stara abitava nel rione Salicelle di Afragola. Sull’agguato sono in corso indagini da parte degli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Napoli

Loading...
SHARE