Allenatore del Belgio consiglia ad Hazard di lasciare il Chelsea e andare al Real Madrid, prima degli Europei

Secondo Marc Wilmots, attuale allenatore del Belgio, Heden Hazard dovrebbe lasciare il Chelsea e recarsi immediatamente al Real Madrid per crescere professionalmente e dovrebbe farlo prima dell’inizio degli Europei 2016, se intende disputare un buon torneo. Per Marc Wilmots, secondo quanto riportato sul Telegraph l’influenza di José Mourinho potrebbe alla lunga causare un peggioramento delle condizioni del calciatore ed un conseguente calo delle sue prestazione in campo.

Il rapporto pubblicato dal Telegraph aggiunge anche che Marc Wimots ritiene che un trasferimento al Real Madrid lascerebbe al suo pupillo più libertà e consentirebbe inoltre un programma di lavoro più leggero, evitando così di farlo arrivare troppo logoro a fine stagione, quando inizieranno gli Europei 2016.

Inoltre, alcuni rapporti in Francia suggeriscono che Eden Hazard ed i Blues sia già in atto un allontanamento.
L’Equipe ha infatti riferito che Hazard non è felice della sua vita a Londra e tanto meno di giovare nella Premier League. Il giocatore belga lo avrebbe lo avrebbe confidato agli amici e parenti, oltre che ad alcuni compagni della nazionale belga.

Nulla accade a caso, in questa stessa settimana inoltre un post pubblicato su Instagram accostava la stella belga ai Blancos. Dovremo dunque attenderci grosse sorprese durante il mercato invernale? Certo così facendo Hazard non potrebbe più giocare la Champions League, da sempre un’ottima vetrina per mostrare le proprie capacità, ma al tempo stesso avrebbe meno lavoro da svolgere, tutto a favore insomma della nazionale belga.

Marc Wilmots infatti con questa affermazione non sembra voler andare contro lo Special One, ma semplicemente tenere sotto controllo la condizione di uno dei migliori giocatori belgi del momento. Il Belgio dispone di una rosa davvero competitiva quest’anno. Ed il suo allenatore spera in fondo di poter disputare un buon Europeo, se non tentare direttamente il colpaccio, conquistando direttamente il titolo e con esso un record storico, per la storia calcistica del suo paese

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*