Altre tre donne accusano Bill Cosby di violenza sessuale

Per Bill Cosby i guai sembrano non voler finire mai: altre tre donne lo accusano di violenza sessuale

Contro Bill Cosby parlano tre nuove donne mai uscite allo scoperto: Sharon Van Ert, Pamela Abeyta e Lisa Christie. Tutte insieme accusano l’attore di violenza sessuale durante una conferenza stampa a Los Angeles.

Sharon Van Ert ha raccontato di aver incontrato Bill Cosby mentre lavorava come cameriera in un jazz club californiano nell’ormai lontano 1976.

Lei sostiene che l’attore si offrì di accompagnarla alla sua auto una notte, alla chiusura del locale e di salire in vettura con lei.

La signora Van Ert ha detto che poi i suoi ricordi si fermano lì e di essersi svegliata da sola, sospettando che Cosby l’avesse drogata e poi aggredita.

“Mi sentivo stranamente stordita”, ha detto ai giornalisti. “Dopo un po’ il signor Cosby si è preso delle libertà e ha iniziato a toccarmi e a palpare la mia gamba.

“Il giorno dopo mi sono svegliata nella mia auto”.

Pamela Abeyta sostiene invece che Cosby abbia aggiunto uno droga alla sua bevanda, quando ha partecipato ad una manifestazione con lui ed i suoi amici nel 1975.

“Non ricordo di aver lasciato la cena e lo spettacolo e poi mi sono ritrovata sdraiata nel letto di Bill Cosby,”

Lisa Christie, l’ultima vittima, sostiene di aver incontrato Cosby quando era un modella e aspirante attrice, e lui la portò come ospite nel suo The Cosby Show.

Ha detto che lo vedeva come una figura paterna e ha mantenuto con lui un rapporto platonico per due anni, ma poi egli avrebbe tentato di costringerla ad avere un rapporto sessuale.

A Bill Cosby è stato ordinato di lasciare una deposizione giurata su una causa intentata da un altra vittima, si tratta di una donna che all’epoca dell’abuso, avvenuto alla Playboy Mansion di Los Angeles,aveva soltanto 15 anni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *