Alunno bocciato viene promosso per inadeguatezza degli insegnanti

0

Alunno bocciatoEra stato inizialmente bocciato a causa di diverse sufficienze ed un voto basso in condotta: i genitori di questo studente romano hanno però infine vinto la loro battaglia, chiedendo ricorso al Tar ed ottenendo la promozione del proprio figlio. Secondo il tribunale amministrativo regionale, infatti, la colpa della mancata promozione dell’alunno bocciato sarebbe tutta dell’inadeguatezza degli insegnanti, incapaci di adottare un’adeguata azione disciplinare nei confronti dello studente.

L’alunno bocciato aveva infatti registrato una buona media lo scorso anno, mentre quest’anno il suo rendimento è stato minato da un litigio con un compagno di classe e da diversi atteggiamenti supponenti. I professori hanno preso come unico provvedimento disciplinare l’abbassamento del voto in condotta, non altro. Un’errore per il Tar, il quale ha evidenziato il fatto che “l’atteggiamento di incostanza e la sicurezza nel comportamento arrogante sono stati incentivati dalla mancanza di una risposta disciplinare severa”, scaturita esclusivamente da un voto, e non da una punizione congrua.

Foto: panorama.it

SHARE