Home » Cronaca & Calamità » Aquila: comunali timbravano e poi uscivano per spesa
aquila

Aquila: comunali timbravano e poi uscivano per spesa

Assenteismo tra i dipendenti comunali dell’Aquila: bar e spesa durante le ore di lavoro

Aquila. Due dipendenti comunali timbravano il cartellino oltre l’orario consentito e poco dopo lasciavano gli uffici per occuparsi delle proprie faccende personali.

Per i due dipendenti, già beccati da tempo (la segnalazione è arrivata dallo stesso settore in cui lavoravano) adesso è arrivata la sanzione da parte dell’ufficio Provvedimenti Disciplinari: saranno sospesi dall’incarico con privazione della retribuzione.

I dipendenti, che si credevano fin troppo furbi, abitualmente si recavano al lavoro in ritardo, per poi uscirne subito dopo e recarsi al supermercato a fare la spesa, o molto più spesso al bar. Altre volte ritornavano persino a casa, o usufruivano di permessi senza averne ricevuto alcuna autorizzazione.

La sospensione per i due assenteisti potrebbe variare dai 20 ai 50 giorni, ma un’indagine potrebbe anche essere avviata dalla magistratura, a seconda della gravità del caso.

Quella degli assenteisti in Italia sembra ormai diventata una vera e propria piaga. Occorrono maggiori controlli da pare della Guardia di Finanza e punizioni più severe, per chi approfitta degli uffici pubblici, per curare unicamente i propri interessi.

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *