Arrestati dopo aver pubblicato on-line aggressione a gay

0

Aggrediscono 17 enne gay e pubblicano i video on-line, arrestati grazie alle immagini

Tre uomini sono stati arrestati in Marocco in relazione ad un assalto ad un giovane gay dopo che il video dell’attacco è stato pubblicato on-line.

‘Un sospetto è stato arrestato per aver aggredito un giovane uomo, che è stato spogliato, per la sua presunta omosessualità, e altri due sono stati arrestati per aver tentato di ricattare la famiglia della vittima con un video,’ ha detto ieri (lunedì 28 settembre)la polizia a Casablanca.
un ragazzo di 23 anni è stato arrestato per il suo sospetto coinvolgimento nell’aggressione, e gli altri due suoi complici, di età compresa tra i 19 e i 20 anni, per presunto ricatto nei confronti dei familiari della vittima.

La polizia ha avviato un’indagine dopo che sui media locali è comparso il video di ​​50 secondi, che mostra la giovane vittima – che è truccato e indossa biancheria intima femminile – che viene denudata e picchiata in strada,
mentre i suoi aggressori minacciano di ucciderlo.

Sesso gay è un reato in Marocco, come in molti altri paesi islamici, ed è punibile con una pena che può arrivare fino a tre anni di carcere.

Grazie allo stesso filmato la polizia è stata in grado di identificare la vittima, di 17 anni, ed il luogo dell’attacco. Il video di conseguenza è stato rimosso da YouTube.

La polizia sta ancora cercando un altro sospetto, dal momento che un testimone ha confermato che gli assalitori erano in tutto quattro.

Loading...
SHARE