Arrestato l’ex ministro Scajola: aiuti al boss latitante

0

scajola-arrestatoClaudio Scajola ex Ministro del Governo Berlusconi, è stato arrestato all’alba di oggi dalla Dia di Reggio Calabria. Scajola si trovava in un albergo di Roma quando gli sono state messe le manette ai polsi: è accusato di aver favorito la latitanza di Amedeo Matacena, ex imprenditore e politico di Forza Italia, ad oggi ricercato (dovrebbe trovarsi a Dubai).

Scajola, apparso agli uomini dell’arma “sconcertato”, non si aspettava il provvedimento e ha chiesto di conoscerne le motivazioni negli uffici del Centro operativo della Dia di Roma. L’operazione che ha portato all’arresto dell’ex ministro, rientra nell’indagine Breakfast, che riguarda i reinvestimenti di capitali illeciti da parte della ndrangheta ‘ndrangheta in Italia ed all’estero. Oltre a Scajola ed alla madre dell’imprenditore reggino Amedeo Matacena, sono coinvolti Martino Politi, Antonio Chillemi e la segretaria di Scajola, Roberta Sacco.

Secondo quanto dichiara il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero De Raho, Scajola “ha concorso a mantenere la latitanza di Amedeo Matacena. Si è prodigato per trovare riferimenti all’estero presso i quali l’ex parlamantare avrebbe potuto trovare ospitalità per continuare la sua latitanza”.