Home » Primo piano » Bambino di 6 anni muore all’ospedale di Monza per complicanze da morbillo

Bambino di 6 anni muore all’ospedale di Monza per complicanze da morbillo

Il piccolo, sei anni, è morto questa mattina al San Gerardo di Monza a causa di alcune complicanze dovute al morbillo. Il bimbo si trovava ricoverato dal 15 marzo presso la Fondazione Monza e Brianza per la mamma e il bambino, che gestisce il reparto di pediatria del policlinico brianzolo. Secondo Gallera, “solo l’immunità di gregge avrebbe salvato il piccolo”. Le sue condizioni si sono aggravate nel momento in cui ha contratto il morbillo: secondo fonti sanitarie, sarebbe stato contagiato dal fratello e dalla sorella maggiori, entrambi non vaccinati per scelta della famiglia. In data 15 marzo, per il sospetto di infezione da morbillo (diagnosi poi confermata il 16 marzo), era stato trasferito in terapia intensiva per il peggioramento progressivo del quadro polmonare con necessità di assistenza respiratoria. In particolare, sottolinea l’Adnkronos, è stato sottoposto ad intubazione ed in seguito all’assistenza tramite Ecmo per via dell’insufficienza respiratoria.

“È dolorosissimo commentare la morte del bimbo di 6 anni a Monza che si sarebbe probabilmente salvato dalla leucemia ma che il morbillo ha ucciso perché essendo malato non poteva essere vaccinato. Succede, come dice la scienza, quando manca l’immunità di gregge”, ha affermato in una nota il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Quel bambino era affetto da una leucemia linfoblastica acuta e a causa di quella patologia non aveva abbastanza difese immunitarie. “Tengo a sottolineare – continua quindi Gallera – come solo l’immunità di gregge, cioè la vaccinazione di oltre il 95% dei bambini, sia l’unica strada per tutelare soggetti immunodepressi o che hanno contratto malattie come nel caso del piccolo del San Gerardo, che per queste ragioni non possono vaccinarsi”. “Per il bene dei nostri figli, dobbiamo rispettare le verità scientifiche e la medicina”.

“Sono vicina ai genitori”. Il piccolo paziente era stato trasportato in ospedale a causa di una grave infezione da morbillo, che gli hanno causato delle ofrti complicazioni cerebrali e polmondari. I VACCINI – Si riapre così il dibattito sui vaccini e sulla cosiddetta “immunità di gregge”, ossia la vaccinazione di massa. A dirlo è Mario Melazzini, direttore generale dell’Aifa.

Loading...

Altre Storie

BankItalia, Gentiloni premier delle larghe intese? Solo se conferma Visco

Bruxelles: «I rapporti tra Pd e governo sono ottimi». Risponde subito Matteo Renzi, il leader …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *