Home » Primo piano » Dorian Murray, bambino malato di cancro avvera il suo desiderio prima di morire: diventare una star in Cina

Dorian Murray, bambino malato di cancro avvera il suo desiderio prima di morire: diventare una star in Cina

Sta commuovendo il mondo intero la triste storia di un bambino di soli otto anni di nome Dorian Murray malato terminale di una rara forma di cancro che ha espresso il suo più grande desiderio prima di andarsene per sempre ovvero quello di diventare una star in Cina. Il piccolo, per essere più precisi, ha raccontato ai genitori di essere molto affascinato dalla Grande Muraglia per questo prima di morire vorrebbe diventare famoso in Cina e nello specifico avrebbe dichiarato al papà “Vorrei essere famoso in Cina…perché hanno quel ponte”. 

I genitori del piccolo Dorian Murray allora hanno deciso di fare il possibile per esaudire il desiderio del loro bambino e hanno pubblicato sulla loro pagina Facebook “Praying for Dorian” ovvero il dialogo tra il piccolo e il suo papà. In pochissimo tempo il post è diventato virale arrivando fino in Cina dove, migliaia di utenti hanno tradotto e condiviso il post,  realizzandosi così il desiderio del piccolo Dorian e quindi diventare famoso in Cina.

Ma i tantissimi cinesi che sono venuti a conoscenza della triste storia del piccolo Dorian Murray non si sono limitati semplicemente a condividere il post sui social ma hanno fatto molto di più, proprio per far sentire al piccolo la loro vicinanza e il loro affetto. Migliaia di cinesi infatti si sono lasciati fotografare e riprendere con dei video proprio lungo la Grande Muraglia, il “ponte” che ha molto affascinato Dorian, e molti di loro tenevano tra le mani dei bigliettini con scritto il nome del bambino, altri invece l’hashtag #D-strong lanciato sui social dai genitori del bambino malato di cancro.

Una turista che si trovava a visitare la Grande Muraglia ha invece comprato una di quelle medaglie che testimoniano che il visitatore ha scalato il monumento ma invece di registrare il proprio nome ha scelto di registrare quello del piccolo Dorian, compiendo un gesto davvero ricco di amore e generosità. “Dorian ha saputo ispirare tutto il mondo e io ne sono così fiera” sono state le parole dichiarate dalla mamma del bambino mentre invece su Twitter sta spopolando l’hashtag #D-strong. Quello da cui è affetto Dorian Murray è una particolare forma di cancro chiamata rabdomiosarcoma, tumore maligno raro che colpisce soprattutto i bambini nell’età che va da 1 a 5 anni ma potrebbe colpire anche gli adolescenti e, in forma ancora più rara gli adulti.

Il piccolo Dorian si è ammalato quando aveva solamente quattro anni e purtroppo adesso la malattia non risponde più alle cure motivo per il quale la famiglia e i medici hanno deciso di interrompere i trattamenti. “L’amore ha un potere magico. L’immaginazione di un bambino ha trasformato un muro costruito contro le invasioni in un ponte che collega cuori divisi da oceani. La barriera linguistica, migliaia di miglia di distanza, Oriente e Occidente…tutto questo è niente quando si ha un ponte così”, sono state le parole scritte dall’agenzia di stampa Xinhua.

Il web e l’empatia «Prima di andare in Paradiso voglio provare a diventare famoso in Cina, questo è il triste, commovente e persino gioioso desiderio di un bimbo che sta combattendo contro la morte, ma che sogna la fama eterna (quello che i grandi chiamerebbero «passaporto per l’eternità») e che la sogna in Cina, luogo che nel suo immaginario infantile, con l’imponente costruzione raccontata dai grandi viaggiatori, rappresenta qualcosa di grandioso (e forse di eterno). La storia di Dorian fa il giro del mondo, tra i messaggi strappalacrime e l’empatia di tante persone, perché come dice la mamma, stupefatta da questa risposta corale, «Dorian ha saputo ispirare tutto il mondo e io ne sono così fiera». Sui social spopola l’hashtag #D-strong, che diventa un’icona di partecipazione e di preghiera e in questa occasione la rete e l’umanità della gente dimostrano tutta la loro potenza. «Il cancro è una cosa terribile, ancor più in un bambino, e Dorian è così coraggioso e innocente e spero di poter rendere il suo sogno vero»: è la testimonianza (tra le tante) di Kara-Star289, che aggiunge un «Let’s make it trend» (facciamo tendenza), come a voler raccogliere intorno a quel sogno tutta l’umanità (o almeno quella dei social).
È ultimo desiderio di Dorian Murray, un bambino di otto anni colpito da una rara forma di tumore. Grazie ai social il piccolo ha attirato l’attenzione di migliaia di persone riuscendo così a realizzare il suo sogno.

«Prima di andare in Paradiso voglio provare a diventare famoso in Cina». È questo l’ultimo desiderio di Dorian Murray, un bambino statunitense di otto anni colpito da rabdomiosarcoma all’età di quattro. Si tratta di un cancro raro, molto aggressivo e caratteristico dell’età pediatrica. Non risponde più alle cure quindi i suoi genitori e i medici hanno deciso di interromperle.

L’AMORE PER LA GRANDE MURAGLIA

Il piccolo è affascinato dalla Grande Muraglia e la mamma e il papà si sono subito attivati per cercare di realizzare il suo sogno ‘di fama eterna’ creando una paginaFacebook rivolta a cinesi e turisti. Il messaggio è diventato virale e migliaia di persone hanno inviato al bambino il loro supporto, con abbracci virtuali e foto in cui appaiono vicino alle lunghissime mura cinesi e in vari luoghi di Pechino.

SU TWITTER L’HASHTAG È #D-STRONG

La storia della piccola ‘star’ ha fatto il giro del mondo raccogliendo l’empatia di molte persone. «Dorian ha saputo ispirare tutto il mondo e io ne sono così fiera», ha detto la mamma. Intanto su Twitter spopola l’hashtag #D-strong, diventato simbolo di partecipazione e preghiera.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *