Home » Cronaca & Calamità » Bari, sparatoria in via Petroni: pregiudicato ucciso in mezzo alla folla
bari

Bari, sparatoria in via Petroni: pregiudicato ucciso in mezzo alla folla

Bari, ore 19:00. Due killer dal volto coperto con due caschi, a bordo di una moto e armati con una pistola, hanno ucciso con quattro colpi il pregiudicato di 21 anni Cristian Midio.

L’agguato è avvenuto in una fascia oraria della giornata nella quale i negozi erano ancora aperti e in strada, in via Giulio Petroni, numerosi passanti hanno assistito all’omicidio del giovane. I due uomini hanno avvicinato Midio con la moto, il quale aveva da poco posteggiato il suo scooter in una traversa. Intuito il pericolo ha iniziato a correre per cercare rifugio in un negozio della più centrale via Petroni, ma la sua fuga è stata vana: i killer hanno fatto partire 4 colpi di pistola, tre dei quali diretti al torace, che non hanno lasciato scampo alla vittima, la quale si è accasciata a terra nei pressi di una tabaccheria. Il giovane è stato immediatamente soccorso da alcuni passanti che hanno chiamato il 118.

Sul posto è intervenuta un’ambulanza che ha portato Midio in ospedale nel tentativo di salvargli la vita. L’operazione chirurgica per estrarre i proiettili dal suo corpo purtroppo però non è andata a buon fine e Cristian Midio si è spento in ospedale due ore dopo.
bari
Un delitto agghiacciante, perché avvenuto in una via trafficata di Bari sotto gli occhi di passanti e negozianti che hanno udito gli spari e visto la vittima cadere riversa al suolo. Sul movente la polizia sta ancora indagando: è probabile che Midio avesse un conto in sospeso con i suoi aggressori e che questi abbiano deciso di ucciderlo per fargliela pagare.
Gli inquirenti escludono che si tratti di un atto intimidatorio: i colpi di pistola sono stati sparati al torace, col chiaro intento di uccidere, e non alle gambe per ferire “ed avvertire” l’uomo del pericolo al quale stava andando incontro.

Cristian Midio non è un nome nuovo per la procura di Bari. Il giovane aveva piccoli precedenti di furto e spaccio di stupefacenti. A costargli la vita potrebbero essere stati i suoi rapporti con la malavita di Bari. Il fatto che i killer avessero il volto coperto rende più complicata la loro identificazione da parte dei testimoni presenti.

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *