BCE: rischi non dalla Grecia ma dalla Cina

0

“Sviluppi finanziari in Cina potrebbero avere impatto negativo sull’Europa”. Questo è quanto si legge sul rapporto della BCE

Il ruolo che riveste la Cina sul commercio mondiale determinerà un impatto negativo sulla ripresa dell’Eurozona e un inevitabile rallentamento. Insieme all’inasprimento dei tassi USA sui paesi emergenti, questo rappresenta il principale pericolo emerso nella riunione di luglio della BCE.

La crisi in Grecia è attualmente contenuta. Il maggior pericolo è invece rappresentato dalla crisi dello Yuan. Per il terzo giorno consecutivo, abbiamo assistito alla svaluta della moneta cinese nei confronti del dollaro americano, quest’oggi dell’1,1%

Il rapporto della BCE fa riferimento, inoltre, al periodo di luglio. Durante giugno, Shanghai aveva perso il 20% ma l’attuale cambiamento dei criteri di determinazione del cambio della moneta cinese da parte della bank of China, ha incrementato la precarietà del mercato finanziario orientale: un cambiamento, in peggio, del quale il rapporto BCE non può aver tenuto conto.

Le note positive giungono invece della situazione in Grecia: il salvataggio del paese porterebbe nuova fiducia sui paesi dell’Eurozona.

Loading...
SHARE