Benzema ammette il suo coinvolgimento nel ricatto ai danni di Valbuena

I problemi legali del calciatore francese Karim Benzema ha preso una svolta negativa, adesso che l’attaccante francese è stato accusato di aver tentato di estorcere denaro dal suo compagno di squadra aver tenuto un sex-tape. Benzema ha ammesso di essere coinvolto nel caso del ricatto, ma ha detto anche che lui stesso  è vittima di altri ricattatori.
Karim Benzema ha trascorso la scorsa notte in una stazione di polizia a Versailles, vicino a Parigi, mentre gli investigatori stanno cercano di determinare la portata del suo coinvolgimento nel tentativo di estorcere denaro dal suo compagno di nazionale Mathieu Valbuena.
I pubblici ministeri sospettano che l’attaccante del Real Madrid potrebbe aver consigliato a Valbuena di pagare più di 100.000 euro ai ricattatori per mantenere il segreto sul sex-tep.
benzema-valbuena


Benzema ha ammesso di aver parlato con il suo compagno durante una partita i primi di ottobre, su richiesta di un amico d’infanzia, che è stato avvicinato da tre ricattatori che erano in possesso del sex-tape, secondo la ricostruzione basata sulle indagini tuttora in corso.
E ‘stato “per aiutarlo” a venir fuori da un vicolo cieco, l’attaccante ha insistito, sostenendo che lui stesso era la prima “vittima” di ricattatori.
Si ritiene Benzema abbia detto Valbuena che aveva scoperto del sex-tape da amico di suo fratello a Lione, dove Valbuena ha giocato.

Si tratta davvero di un consiglio puramente amichevole o è la parte di un complotto più grande di Benzema e dei ricattatori per estorcere denaro a Valbuena? Questo è ciò che gli investigatori stanno cercando di decidere.
Gli avvocati di Benzema hanno vigorosamente negato “qualsiasi coinvolgimento” del loro cliente in questo caso che è stato inaugurato nel mese di luglio; ma oggi, la stella Madrid ha finalmente ammesso di sapere più di quello che fino ad oggi aveva soltanto lasciato intendere.

Un giudice istruttore dovrà determinare adesso se Benzema deve essere accusato di tentato ricatto – il che comporta una pena massima di 7 anni di prigione in Francia– o essere chiamato come testimone in un eventuale processo. IN ogni caso la carriera calcistica di Karim Benzema non potrà tornare ad essere quella di una volta.
Vi era inoltre un un gravissimo precedente: una vicenda di prostituzione minorile. La situazione potrebbe essere dannosa anche per la nazionale francese, privando i Bleus di uno dei suoi giocatori più forte a meno di sette mesi per andare prima campionati europei. Benzema è attualmente in convalescenza dopo un infortunio alla gamba, e non tornerà comunque in campo in tempi brevi.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *