Berlusconi: Renzi abusivo e illegittimo

Così il leader di Forza Italia rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano di commentare l’apertura mostrata dal Ministro Alfano sulla ricomposizione del Centrodestra.”Il centrodestra è fondamentale per la libertà e la democrazia in Italia”.

Secondo BerlusconiCrocetta è assolutamente indecifrabile, sta in mezzo a un Pd dilaniato da lotte interne e a un M5s incapace”. L’ex premier è entrato poco prima delle 11.30, accompagnato dal commissario regionale del partito in Sicilia, Gianfranco Miccichè che si è detto “molto emozionato”. E ricorda che quello di Renzi “è il terzo governo non eletto dal popolo. Abbiamo fatto arrivare l’acqua tutti i giorni ai siciliani, abbiamo aperto l’autostrada Palermo-Messina, abbiamo portato Rimed, approvato 100 progetti infastrutturali presentati dai comuni”.

Berlusconi sposta poi il mirino sul presidente del Consiglio: “Renzi, in queste condizioni pretende di cambiare la Costituzione, di cambiare il Senato, la legge elettorale, e si costruisce un sistema, un abito su misura su di lui che porterebbe il Paese a una sola Camera, un solo partito”.

LA SICILIA – “In Sicilia – ha detto senza mezzi termini Berlusconi – c’è un governo regionale immobile, fermo in un pantano in cui non riescono a emergere decisioni di sorta”. Inoltre provarono ad attaccarmi mettendo tutte le inchieste in mano alla Boccassini che si inventó un processo che scalfì la mia immagine ma la magistratura buona ha fatto giustizia con una piena assoluzione. Cosi’ riparte l’economia. Poi una norma che impedisca i deputati di fare i saltafosso restando vincolati alla formazione con la quale si è stati eletti, per tutto il mandato. Anche le mie dimissioni furono il frutto di una strategia per farci fuori, una vendetta perché avevo ottenuto la nomina di Mario Draghi alla Bce. Nel 2017 dobbiamo strappare la Sicilia alla Sinistra. “Già da mesi prima delle mie dimissioni Napolitano lavorava al governo tecnico con Monti”. “Si parla una forte infiltrazione di magistrati di sinistra nel Movimento 5 stelle – tuona -“. “Dobbiamo evitare che il nostro Paese cada nella mani del M5s perché hanno dimostrato di non saper governare”. Presenti anche Silvio e Ida Cuffaro, fratelli dell’ex governatore della SiciliaTotò Cuffaro.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*