Boldrini, record di assenze alla Camera: in aula solo 120 volte su 225

0

boldrini-assenze-cameraLaura Boldrini è stata assente per circa metà delle sedute della Camera. Lo scrive oggi Maurizio Belpietro sul quotidiano Libero, facendo notare come la Boldrini abbia presieduto, dal 15 marzo ad oggi, solo 120 sedute su 225. Il dato risulta ancora più inquietante se si pensa che uno dei tre vice della presidente della Camera, Roberto Giacchetti (PD), ha presieduto ben 111 sedute, solo 9 in meno della titolare.

Assidua frequentatrice di Twitter – scrive Belpietro -, attivissima su YouTube e presenza fissa di ogni commemorazione, Laura fatica a trovare tempo per dedicarsi al suo incarico istituzionale. I numeri parlano chiaro e sembra proprio che alla Boldrini spetti l’ingrato titolo di assenteista. A farne le “spese”, è Roberto Giacchetti. Il democratico, nonostante il ruolo di vice che condivide con altri tre, si è trovato a presiedere ben 111 sedute: solo 9 in meno della sua titolare. Giachetti, insomma, è presidente de facto di Montecitorio. Allora, sorge spontaneo domandarsi come Laura impieghi il suo tempo.

Stando Belpietro, dunque, la presidente Boldrini sarebbe attirata più dalle manifestazioni e dalle apparizioni, piuttosto dal lavoro dentro la Camera.

Ultimamente – prosegue – la presidente della Camera si è cimentata nella sua grande passione, quella per gli appelli promossi a favore di social network. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello relativo alla liberazione delle trecento ragazze rapite in Nigeria, divenuto virale su twitter con l’l’hashtag #bringbackourgirls. Inoltre, come notato da Libero la scorsa estate, sembra che non vi sia luogo o manifestazione in cui la presidente non si faccia vedere. L’aula di Montecitorio, evidentemente, è l’unico posto in cui fa fatica a metter piede.