“Boldrini va eliminata fisicamente”, l’attacco della consigliera legista Monica Bars: terremoto politico

Un vero e proprio caos mediatico e non solo è scoppiato intorno alla figura della capogruppo leghista in consiglio comunale a Musile di Piave, in provincia di Venezia, Monica Bars la quale ha attaccato la presidente della Camera Laura Boldrini, scrivendo su facebook: ” Laura Boldrini va eliminata fisicamente”.

Una frase che ha davvero lasciato tutti parole, tanto che è dovuto intervenire il legale della signora Bar spiegando che “l’affermazione intendeva riferirsi alla rimozione dell’onorevole Boldrini dal suo ruolo politico e niente altro“. Nel frattempo cinque parlamentari del Pd, Zoggia, Mognato, Murer, Martella e Moretto hanno presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno Alfano.Per gli esponenti Dem “le espressioni usate risultano essere andate ben al di là della libertà critica di espressione”. Il partito di Nichi Vendola nel frattempo ha chiesto a gran voce l’intervento della magistratura, dichiarando che forse è meglio che si diano una calmata, prima che qualche pazzo possa prendere alla lettera le loro parole. “La smettano prima che qualche pazzo prenda alla lettera le loro farneticazioni. Per quest’ultimo episodio avvenuto in Veneto contro la presidente della Camera ci auguriamo che la magistratura assuma tutte le decisioni conseguenti del caso. A Laura Boldrini il nostro più affettuoso abbraccio di solidarietà”, ha invece dichiarato Fratoianni su Facebook.

Intervenuto ancora su facebook Roberta Agostini la quale ha dichiarato che le minacce e gli insulti verso la presidente Boldrini ad opera di esponenti della Lega a parte dal segretario Salvini sono davvero intollerabili e segnano l’imbarbarimento e la degenerazione del confronto politico a cui tutti siamo chiamati a reagire. Insorge anche Sinistra Italiana: “Ora basta. L’incontinenza di violenza verbale che ogni giorno scaturisce dalle bocche dei leghisti ha superato ogni limite immaginabile”, afferma Nicola Fratoianni, “si diano una calmata prima che qualche pazzo prima o poi prenda alla lettera le loro farneticazioni. Cinque parlamentari del Pd, Zoggia, Mognato, Murer, Martella e Moretto hanno, infatti, presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno Angelino Alfano. Per gli esponenti Dem “le espressioni usate risultano essere andate ben al di là della libertà critica di espressione”.Per quest’ultimo episodio avvenuto in Veneto contro la presidente della Camera ci auguriamo che la magistratura assuma tutte le decisioni conseguenti del caso. A Laura Boldrini il nostro più affettuoso abbraccio di solidarietà”.

Proprio pochi giorni fa il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, aveva paragonato la Boldrini ad una bambola gonfiale, un accostamento che aveva generato diverse polemiche e che aveva indignato la politica.”‘#Boldrini da eliminare fisicamente’. Che vergogna questi leghisti: da battere politicamente” commenta su Twitter il vice presidente del Parlamento europeo, del Pd, David Sassoli. Insomma un vero e proprio terremoto politico cominciato dal Veneto e finito praticamente sui banchi parlamentari.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *