Home » Tecnologia e Diavolerie » Buono Zara da 150euro: su Whatsapp impazza la bufala virale

Buono Zara da 150euro: su Whatsapp impazza la bufala virale

Il meccanismo è semplice: un messaggio su WhatsApp, su un gruppo o in una conversazione privata, la promessa golosa di una facile vincita e il click che parte immediato. È così che si casca nell’ultima bufala del web, quella che assicura buoni sconti presso le migliaia di negozi Zara: i messaggi-esca arrivano corredati di emoji e di false “testimonianze” di chi ha già approfittato dell’offerta, il lettore distratto si fida e clicca sul link. A quel punto il telefono vibra e l’utente viene reindirizzato su una pagina che richiede, in cambio del buono da 150 euro da spendere in capi d’abbigliamento, di rispondere a una serie di domande.

Finite le domande, però, arriva un’altra richiesta: per ottenere l’accesso al buono occorre girare il questionario ad altri 10 amici o a 3 gruppi di WhatsApp. Questo quando il messaggio non viene inoltrato addirittura in automatico ai contatti memorizzati nella rubrica, senza che l’utente se ne accorga. Del buono, finora, nemmeno l’ombra: continuano ad aprirsi, invece, finestre e siti che offrono servizi in abbonamento. Terminato questo lungo iter, ops, l’ultima pagina avverte che purtroppo i buoni sono andatiesauriti. Ma ci sono altre offerte che potrebbero interessare… e parte la nuova giostra: raccolta di dati personali, pubblicità non gradita e iscrizione a servizi a pagamento.

Se negli ultimi giorni avete ricevuto un messaggio su Whatsapp con un link che millanta un buono da 150 euro per Zara, contenete la vostra gioia. Si tratta di una bufala. E chi ha seguito le istruzioni  per farsi un regalino in giacche e pantaloni, lo sa.

 Il link rimanda a una pagina con il marchio della catena di abbigliamento spagnola in cui si spiega l’opportunità di vincere il voucher da spendere in tutti i negozi.

Per accaparrarsi l’inaspettato premio, si legge, è necessario rispondere a un sondaggio con 4 domande. “Zara si sta espandendo in Italia e abbiamo bisogno di un tuo feedback”, si legge sul sito.  Dopodiché, ecco spuntare la solita catena di Sant’Antonio, che fin da subito dovrebbe mettere in allerta l’utente sulla serietà dell’avviso. Il sito chiede di condividere la pagina con 10 amici di Whatsapp. Quindi si aprono pop up con servizi pubblicitari e solo alla fine delle varie procedure, la doccia fredda: i buoni, naturalmente, sono esauriti.

Zara non c’entra niente, pare. Lo scopo degli smanettoni che hanno lanciato la finta promozione è evidentemente quella di raccogliere dati personali per analisi pubblicitarie o di indirizzare i clienti a un servizio a pagamento. Una perdita di tempo oltre che una beffa.

Loading...

Altre Storie

WhatsApp, nuova truffa fa strage di utenti “Non cliccate”

WhatsApp è continua la sua ascesa con numeri da record: questa applicazione è tutt’oggi utilizzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *