Cagliari, 14enne muore folgorata sotto la doccia

Linda Marroccu, era questo il nome della ragazza di soli quattordici anni residente a Escalaplano, comune italiano di poco più di duemila abitanti della provincia di Cagliari, in Sardegna, morta folgorata dalla corrente elettrica mentre faceva la doccia. Ma vediamo nello specifico quanto accaduto.

“Faccio la doccia prima di andare a letto, così domattina dormo qualche minuto in più”, sono state queste le parole che Linda Marroccu ha pronunciato ai suoi genitori prima della tragedia, non sapendo che quella doccia le sarebbe costata la vita, una vita ancora da vivere ma che purtroppo si è spenta troppo presto. Il tutto è accaduto la scorsa domenica sera, 17 gennaio 2016, una scarica elettrica ha folgorato la ragazza mentre si trovava sotto la doccia e i genitori non hanno avuto nemmeno il tempo di poterla soccorrere. Come molte persone sono solite fare nel periodo invernale, anche la giovanissima Linda aveva deciso di accendere una stufetta all’interno del bagno per riscaldare l’ambiente ma ecco che, molto probabilmente, è stata proprio quella stufetta ad ucciderla. La mamma, non vedendola uscire dal bagno si è recata poco dopo all’interno della stanza per verificare che la figlia stesse bene, ma non avrebbe mai sospettato di trovarsi davanti la terribile scena che invece, purtoppo, si è trovata sotto gli occhi. La scossa elettrica che aveva raggiunto Linda era stata talmente forte che la ragazza, quasi quattordicenne, è morta subito.

Sulla terribile tragedia che ha colpito il comune di Escalaplano si è espresso proprio il sindaco Marco Lampis, il quale ha nello specifico affermato “La comunità è sconvolta, siamo passati dal clima di festa per Sant’Antonio Abate ad un clima di tristezza . Domani per i funerali della ragazza proclamerò il lutto cittadino. Linda la conoscevamo tutti in paese: frequentava la prima superiore nell’istituto alberghiero di Villaputzu ed era una ragazza solare, socievole, aveva tantissimi amici. Ora siamo vicini ai genitori di Linda e ai suoi due fratelli piccoli”. La famiglia di Linda, dopo aver scoperto la tragedia, ha subito chiamato i soccorsi e sul posto sono subito arrivati i carabinieri e gli operatori del 118 i quali non hanno potuto fare altro se non constatare il decesso della giovane.

Nel referto i medici hanno scritto che la quattordicenne di Escalaplano si è spenta a causa di un arresto cardiocircolatorio dovuto ad una folgorazione. Il sostituto procuratore Guido Pani ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo, la Procura di Cagliari ha disposto una perizia sull’impianto elettrico motivo per il quale il locale è stato posto sotto sequestro e i carabinieri della compagnia di Jerzu, guidati dal capitano Giuseppe Merola, nei prossimi giorni, svolgeranno accurate indagini nella speranza di capire con certezza cosa sia successo e cosa abbia causato la morte della quattordicenne.

One Reply to “Cagliari, 14enne muore folgorata sotto la doccia”

  1. Una stufetta elettrica in bagno, e già qui ci sarebbero molte cose dire.
    Ma l’interruttore salvavita c’era, e se affermativo, perché non ha funzionato?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *