Home » Economia & Caste » Canone Rai: si paga anche sulle seconde case sfitte

Canone Rai: si paga anche sulle seconde case sfitte

Rai-canone-renziIl Canone Rai diventa a tutti gli effetti tassa di possesso di un’abitazione. Da canone per la visione dei canali della TV di Stato, a tassa di possesso di un apparecchio radiotelevisivo, a tassa sulla casa. Lo ha deciso il nuovo governo di Matteo Renzi, che ha anche stabilito le tariffe: il Canone Rai ci costerà tra i 58 e gli 80 euro (contro gli attuali 113,50) e si pagherà anche sulle seconde case sfitte, oggi escluse dal pagamento per legge.

Con un solo canone, fin qui, il proprietario di una seconda casa avrebbe potuto avere una TV anche in una seconda casa, ma da oggi si cambia. In base all’indicatore Isee, ci dovrebbe essere un’esenzione totale per i nuclei familiari sotto i 7.500 euro (occhio a chi richiede il Tfr in busta paga, perché l’Isee schizzerà in alto). I tecnici ministeriali stanno dunque lavorando al testo del nuovo canone, che dovrebbe essere pagato sulla bolletta Enel, nonostante il parere negativo da parte dell’Autorità per l’energia.

L’assunto del Governo è che chi è titolare di una utenza elettrica “ha per certo anche la disponibilità di un televisore e dunque deve pagare il canone”. Da qui la decisione di farlo pagare anche nelle case vacanza: come se quando una famiglia raggiunge l’abitazione in villeggiatura stia guardando contemporaneamente la TV in due abitazioni. Inoltre, sarà dato potere alla Guardia di Finanza di effettuare le perquisizioni e stanare gli evasori, cosa ad oggi non possibile.

Loading...

Altre Storie

Bodybuilder in ospedale con il pene incastrato nei manubri del bilanciere, arrivano i vigili del fuoco a liberarlo

Un culturista abitante della Germania si è trovata ad affrontare uno spiacevole inconveniente a dir …

2 comments

  1. Per quelle case, abitate, raggiunte dalla energia elettrica, ma NON raggiunte dal digitale terrestre e nemmeno dal satellite, perché c’è una montagna di mezzo?
    A questo punto, e per non escludere nessuno, è meglio fare la “pay per view” per tutti.
    La RAI malgrado incassi il canone ha anche gli introiti pubblicitari!

  2. una vera guittata di Renzi,che invece avrebbe dovutol gratuitarte il servizio Rai,come gratuita è Mediaset.Per quelli che poi hon hanno televisore è una vera farabuttata.Renzi fai schifo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *