Casaleggio a italia5stelle: Di Maio Premier? Non è detto. Lottiamo per reddito di cittadinanza

0

Un Gianroberto Casaleggio in gran spolvero oggi ad Imola, dove si trovava in occasione della kermesse Italia5stelle, un evento che coinvolgerà almeno 200.000 persone.
Casaleggio si è concesso alle richieste numerosissime di selfie – come un popolare divo dello star business – e ha risposto alle domande dei giornalisti, su Luigi Di Maio, il reddito di cittadinanza e il movimento 5 stelle in generale.

A chi gli ha chiesto se la scelta come candidato premier del movimento 5 stelle fosse stata già operata, ed essa fosse per l’appunto Luigi Di Maio, Gianroberto Casaleggio ha risposto che non ci sono ancora nomi, ma che saranno gli iscritti al partito a decidere chi meglio li rappresenta.
“Al Campidoglio ci stanno spianando la strada”
Ha risposto ha detto sulle prossime elezioni, augurandosi che possano essere “molto presto”.

Non esclusa neppure la candidatura di Alessandro Di battista come possibile premier, un nome meno moderato di Luigi Di Maio ma di grande carisma fra i grillini. Casaleggio però ha preferito glissare su questi argomenti, ricordando che Questa di Imola è una giornata di festa.
Alla Woodstock grillina, oltre a Beppe Grillo, Casaleggio, Pizzarotti e tutti gli eletti, saranno presenti circa 80 artisti fra cui Dario Fo ed Enrico Montesano.
Non sarà divertimento fine a se stesso ma un occasione per parlare dei temi più scottanti nell’Italia di oggi e domani.
Oltre al palco principale, 14 padiglioni sono stati allestiti, ognuno dedicato a un argomento attuale; vi sarà il padiglione anti corruzione e quello per l’euoroparlamento. Il fine: fare informazione.

Fra i temi toccati anche la relazione di Raffaele Cantone, presidente Anac, che Casaleggio ha liquidato con secco “è tutto da azzerare”, per ripartire dal reddito di cittadinanza.
Il reddito di cittadinanza, afferma il presidente della Casaleggio associati, è necessario in un momento storico come questo nel quale molti cittadini italiani sono costretti a casa in attesa di un posto di lavoro che non arriva.

Loading...
SHARE