Home » Politica & Feudalesimo » Caso Federica Salsi, guerra totale nel Movimento 5 Stelle
Federica Salsi

Caso Federica Salsi, guerra totale nel Movimento 5 Stelle

Federica Salsi

Non si può più negare l’evidenza: nel Movimento 5 Stelle è guerra totale. Il “partito” si sta completamente spaccando. Al confronto, persino il Pd e il Pdl, con tutti i loro guai, sembrano brillare in compattezza.

Il boom elettorale in Sicilia è già un ricordo sbiadito. A tenere banco, ora, sono due questioni, entrambe ruotanti al ruolo di Beppe Grillo. Il comico genovese ha proposto Antonio Di Pietro alla Presidenza della Repubblica, facendo infuriare molti attivisti. Da una parte, Grillo ha sempre negato di cercare alleanze coi partiti tradizionali; dall’altra, ha teso la mano all’ex pm, ormai travolto dagli scandali.

La seconda questione che tiene banco è quella relativa alle partecipazioni televisive degli attivisti. Il caso Favia aveva già spaccato il Movimento, ma il caso di Federica Salsi (nella foto) sta diventando ancora più esplosivo. La consigliera comunale di Bologna era stata attaccata dal blogger per la sua presenza a Ballarò. Grillo aveva parlato di Punto G. Ma la Salsi non ci sta. E a distanza di una settimana dall’attacco di Grillo, usa parole di fuoco. Dopo avere affermato che Grillo è peggio di Berlusconi, la Salsi ha paragonato il Movimento 5 Stelle a una “setta tipo Scientology”, una sorta di “mostro”.

“Immaginavo sarebbero nate “critiche” in seguito alla mia partecipazione proprio per la diversità di opinioni – dice la consigliera comunale di Bologna. – Ma non che accadesse quello che è accaduto. Con questa violenza nei miei confronti. Le persone vanno rispettate anche se la pensano diversamente da noi. Un movimento non è un movimento sano se gli individui che la pensano diversamente dal capo o vengono buttati fuori o sono ridicolizzati e devono ricevere della violenza verbale. La politica odierna fa schifo certo, ogni giorno salta fuori una ruberia nuova, ma non possiamo sostituirci ad essa con questi metodi, con questo modo di fare. Dove facciamo la differenza? Non potremmo partecipare alla vita pubblica di questo Paese con questa grettezza. Siamo un movimento. Ma sembra a volte di comportarci come una setta”.

Caricamento in corso ...

Altre Storie

Dieta mediterranea può prevenire il cancro: ecco perché

Che lo stile alimentare rappresenti un fattore fondamentale per vivere a lungo è assodato. Ma …

3 comments

  1. E’ vergognoso vedere persone arrampicarsi sugli specchi, per difendere la propria stupidità…. la dittatrice, è proprio lei che pretende di parlare per altri, senza prima interpellarli…. le regole esistono perche al mondo ci sono anche persone che non comprendono che la libertà personale finisce la dove impedisce la libertà di un altro… sono convinto che questa persona se cosi si puo chiamare, sia una infiltrata del pdmenoelle e che voglia solo destabilizzare il movimento che sta crescendo… ma la gente non è stupida e capisce con chi ha a che fare… ci vedremo in parlamento!!!!

  2. Il boom elettorale in Sicilia è già un ricordo sbiadito?????
    Aspettate quello che avverrà in Lombardia e dopo se ne riparla….
    Questa è l’Italia… si dà più evidenza a fatti insignificanti, meglio se a sfondo sessuale, piuttosto che all’importanza di un cambiamento epocale che nessuna legge elettorale potrà fermare! W M5S !!!

  3. Alberto Dalla Villa

    Hai ragione, Claudio; in Lombardia ci sarà il botto.
    E dopo ci sarà da ridere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *