Home » Politica & Feudalesimo » Casta senza vergogna: i parlamentari si assegnano altri 21 milioni

Casta senza vergogna: i parlamentari si assegnano altri 21 milioni

parlamento-roma-montecitorioNon c’è limite alla sete di denaro della casta parlamentare. Chi pensava che in un periodo di drammatica crisi come quella in corso, in cui lo stesso Napolitano – tra vivi e vibranti applausi – ha invitato alla sobrietà, chi pensava dunque che in questo contesto qualcosa sarebbe cambiato, è un povero ingenuo. La casta non ha nessuna intenzione di fare passi indietro. L’ultima delibera shock dei nababbi romani risale a qualche giorno fa: è la delibera numero uno del Senato che, su proposta dei senatori stessi, ha assegnato ai gruppi parlamentari di Palazzo Madama la bellezza di 21 milioni e 344mila euro.

Il meccanismo che consente alla casta di colpire ancora una volta senza pietà alle spalle dei cittadini è il seguente: a ogni gruppo parlamentare vanno 300mila euro. Per ogni senatore che lo compone, spettano 59.200 euro. I 21 milioni e 344mila euro vanno alla casta ogni anno, non si tratta di una tantum. Il che significa che nei 5 anni di legislatura, la casta del Senato incassa oltre 100milioni di euro. Con tante pernacchie a disoccupati, cassintegrati e studenti senza futuro.

Il sito Dagospia ha fatto i conti in tasca agli esponenti della tasca. Il partito che insaccherà più soldi, ancora una volta, sarà quello di Epifani, con quasi 7 milioni di euro:

Il Pd, che ha 107 senatori, riceve sei milioni e 634 mila euro, al Pdl (che ne ha 91) viene accreditata sul proprio conto corrente del Senato la somma di cinque milioni e 687 mila euro, il Movimento 5 Stelle tre milioni e 437 mila euro in base a 51 senatori, Scelta (“Sciolta”) Civica un milione e 543 mila e 200 euro per 21 senatori tra i quali c’è anche Casini Pierferdinando, la Lega Nord incamera un milione 247 mila e 200 euro per 16 senatori. E così via, sino al gruppo misto e agli altri due gruppi presenti in Senato. Totale, appunto, 21 milioni e 344 mila euro per quest’anno”.

Tali faraonici contributi vengono giustificati dal fatto che si devono pagare i dipendenti dei vari gruppi, alcuni nati proprio per incassare più denaro possibile. In realtà, pagati i dipendenti, l’avanzo è notevolissimo ed è utilizzato discrezionalmente dai gruppi stessi. Ovviamente, precisa Dagospia, “alla Camera dei Deputati una delibera analoga ha dato il via alla grande spartizione, per una cifra più che doppia visto il numero dei componenti”.

Insomma, mentre il paese affonda, la casta colpisce senza pietà, cercando di arraffare quanto più possibile. Ci pensa poi Letta a depistare l’opinione pubblica parlando di tagli che non ci sono mai stati e che, con questi parlamentari, mai ci saranno.

 

 

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata: Otto lotti ritirati

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

12 comments

  1. Virginia Grassi

    escono dalla porta e rientrano dal portone poi…..fanno finta di togliere il finanziamento pubblico ai partiti. Qui veramente dobbiamo muoverci in massa e destituire tutti questi CRIMINALI!

  2. A PROPOSITO DI ELUSIONI ED EVASIONI
    QUESTE SONO DELLE VERE “ELUSIONI” , LE VERE “EVASIONI” DEI NOSTRI REDDITI CHE ANZICHE’ ESSERE UTILIZZATI PER EROGARE SERVIZI SODDISFACENTI ALLO SVILUPPO SOCIALE, VENGONO ELUSI ED EVASI IN LORO SVARIATE COLLUSIONI DI CASTA.

  3. Non so proprio se gli italiani siano disposti a farsi rubare ancora da questi furbi . L’ordine pubblico comincerà a scricchiolare e nessuno potrà sentirsi sicuro , come in Venezuela . Poi non ci dobbiamo strappare le vesti perchè tutti sappiamo già da tempo ; l’arroganza della CASTA che ha distrutto l’economia italiana è intollerabile nella sua continua attività predatoria

    • I delinquenti non sono quelli della Casta ma i porci shifosi di italiani che continuano a rivotare qusta feccia nauseabonda. Io ho stracciato la tessera elettorale non mi ritengo più un italiano ma un extracomuitario.La bandiera ch onoo quella tricolore dell’RSI. Tutto il resto è sporcizia da discarica.

    • Giuseppe, ti chiedi se noi italiani siamo disposti ad accettare tutti questi soprusi? e finora dove siamo stati in vacanza su marte?? Tranquillizzati; NOI ITALIANI SIAMO PECORONI !!

  4. ma… M5S…e i grillini….
    maaaa… dove sono? Ma non erano loro quelli contro la CASTA???
    Vergogna!!!

  5. Non ho dubbi che il movimento rinunciera a questa cifra o ne faranno un fondo x il micro credito , e di questo ne sono sicurissima

  6. Roberto Gozzani

    Beppe Grillo in piazza a Massa ha confermato “vogliono farci prendere per forza i soldi, per poterci corrompere, ma questo non accadrà! Se diventiamo un partito è finita!”

  7. Piccolo Scrivano Malandrino

    Ha ragione, Grillo: le stanno provando tutte per inertizzarli. Sui soldi ha ragionissssssima.
    Più lo attaccano, e più mi convincono che ha ragione lui.
    Del resto, se una ghenga di esperti ladri tagliagole e usurai dicesse che l’ultimo arrivato Tizio è disonesto, voi a chi credereste ?

  8. Questi provvedimenti non si combattono ,come dice grillo, limitandosi a non partecipare alla spartizione del malloppo;ma impedendo con tutti i mezzi,anche violenti, che vengano approvati in parlamento!
    Pare, invece, che certi metodi e la mobilitazione generale avvenga solo se il berlusca tromba; del resto se ne fregano tutti!
    Caro grillo, non puoi vivere di distinguo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *