Che fine ha fatto Tiziana Cantone dopo il video hard?

4

Si chiama Tiziana Cantone ed è da qualche settimana il nuovo idolo del Web: la frase “Stai facendo un video? Bravo” è diventata un vero e proprio tormentone. Si tratta delle parole che la stessa ragazza pronuncia nel video hard amatoriale nel quale la si vede tradire il proprio fidanzato con un amante al quale pratica del sesso orale. Il filmato è diventato nel giro di poco tempo virale: ha iniziato prima a girare su WhatsApp ed è poi inevitabilmente finito sul Web scatenando un vero e proprio fenomeno.

Basta fare qualche ricerca in Inter con “Tiziana Cantone” per imbattersi in parodie, pagine dedicate, magliette “celebrative”. Insomma, di tutto e di più: il tutto, ovviamente, con spot la frase “Stai facendo un video? Bravo.” Nel video diventato cult, la ragazza chiede all’amante come possa essere definito il suo fidanzato e lei risponde senza esitazioni “un cornuto” e il rapporto orale continua.

Sulla circolazione del filmato si sono fatte diverse ipotesi: si potrebbe trattare di una ripicca da parte dell’amante, ma c’è chi non esclude una campagna di marketing da parte di una possibile futura pornostar. Un’operazione studiata a tavolino da Tiziana Cantone e da un ipotetica produzione, che ha già portato alla produzione di magliette, cover per smartphone e tanto altro ancora. Ma la protagonista del video che fine ha fatto? In Campania, sua terra natale, si sono perse le tracce: c’è chi ipotizza che sia sparita per la vergogna, chi invece sostiene che il silenzio faccia parte della strategia di marketing.

Sta di fatto che di storie simili ne sono accadute diverse di recente e non è escluso che anche questa finisca nel mirino delle forze dell’ordine, sempre che si capisca per quale motivo e chi stia facendo circolare viralmente il filmato pornografico. Non è da escludere che la Cantone, esattamente come un’altra ragazza prima di lei, sia stata costretta a cambiare identità per continuare a vivere in pace.

Stai facendo un video? Bravo

[jwplayer player=”1″ mediaid=”18057″]

Foto tratta da Facebook

Loading...
SHARE