Chirurgo dentale spiega come riconoscere i bambini vittime di abusi

0

Un chirurgo dentale ha pubblicato il suo personale metodo, messo appunto nell’arco di 30 anni, per identificare quei minori che sono stati vittime di abusi attraverso l’esame odontoiatrico. L’esperto in questione è il professor Richard Welbury, il quale ha lavorato come chirurgo dentale per decenni, ma il suo lavoro ormai consiste nel rendere i dentisti consapevoli delle loro responsabilità e occuparsi innanzitutto della cura dei bambini.
Richard Welbury e il suo team hanno anche scritto le prime linee guida nazionali – tradotte anche in italiano – in materia di tutela dei minori, pubblicate nel 2006 e che sono già alla base dei team di odontoiatri in tutto il Regno Unito.

Il chirurgo dentale detto al Daily Record: “Un dentista è abituato a guardare tutto il viso, la testa ed il collo, come parte del suo esame. Ho avuto a che fare con ciò nei primi anni 1980, quando stavo lavorando a Newcastle. Ho studiato medicina e odontoiatria“. Allora c’era stato un caso particolare che lo aveva spinto a dedicarsi ai bambini vittime di abusi: “C’è stato un caso cui ho preso parte una notte quando ero un membro del personale più giovane in chirurgia plastica. Un bambino aveva posato la mano sulla griglia di un fuoco di gas. Aveva una bruciatura angolo retto corrispondente alla griglia. Questo è stato il caso che mi ha fatto pensare di più su questi tipo di lesioni. In chirurgia plastica, il 10 per cento di ustioni nei bambini può non essere accidentale“.

Quando mi sono dedicato all’odontoiatria a tempo pieno, ho pensato che questa era un’aspetto cui ci interessiamo davvero poco e non riuscivo a capire il perché. Sappiamo di più sulle bocche dei bambini che su qualsiasi altra cosa“.
Così Richard cominciò a controllare tutti i dati pubblicati sugli abusi fisici, i quali hanno mostrato che il 50% delle vittime hanno segni sulla testa e del collo; ha spiegato: “Ci saranno contusioni o abrasioni che possono essere viste da un team odontoiatrico. Il secondo segno di abuso è abbandono dentale o decomposizione. Dentisti devono informare i genitori che cosa causa la carie nei bambini. Dopo aver ricevuto le informazioni sulla dieta e lo stile di vita – offrendo un trattamento e fissando delle sedute – se i genitori non tornano quello è un caso di abbandono dentale“.

Il prossimo passo per noi nelle nostre linee guida è quello di interfacciarsi con altri enti sanitari.
In ogni parte del Regno Unito, abbiamo squadre di protezione dei bambini in cui ci sono degli infermieri che possono essere chiamare per dei consigli. Un infermiere per la protezione dei bambini può aiutare un dentista a decidere se questa famiglia deve essere attenzionata dai servizi sociali
“.

Loading...
SHARE