Home » Cronaca & Calamità » Chiude Telejato e la mafia esulta

Chiude Telejato e la mafia esulta

Non è riuscita a bloccarla la mafia; sarà probabilmente lo Stato a spegnerla. Telejato, il canale di Partinico, sta per chiudere i battenti. A giugno, infatti, anche la Sicilia passerà dal sistema analogico a quello digitale. La nuova regolamentazione del settore farà fuori le piccole tv comunitarie, quelle che cioè svolgono una funzione sociale e che non hanno certo i soldi per partecipare al Beauty Contest.

Di Telejato Pino Maniaci è il direttore e l’uomo simbolo. Nella sua carriera ha ricevuto minacce, violenze fisiche e denunce a volontà, ma non ha mai cambiato linea editoriale. La lotta alla criminalità organizzata è stata la bussola della sua professione.

Il giornalista ha lanciato l’allarme frequenze già molto tempo fa. Il suo appello è stato fatto proprio da molti cittadini e colleghi. Ma il governo resta insensibile rispetto a una questione che mette ancora una volta in discussione la libertà di stampa oltre che il tema della legalità. Più facile fare la guerra alla mafia con le parole, piuttosto che coi fatti. Vero, politici? Vero, imprenditori?

“Telejato chiuderà per mano dello stato”. La sua fine è “ciò che la mafia voleva”, ha spiegato Pino Maniaci nell’intervista rilasciata a Radiobici. “Non sono riuscite a fermarci le intimidazioni mafiose e ci ferma una legge dello Stato: le televisioni che non fanno affari, con bilancio a zero, devono chiudere”.

La chiusura di Telejato sarebbe un grande regalo alle mafia. Il governo Monti ha ancora tutto il tempo per rimediare a questo sconcertante scenario: lo farà? Oppure è sensibile solo alle pressione delle lobbies?

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *