Cina, esplosione a Tianjin: 17 morti e 400 feriti

Enorme esplosione a Tianjin, Cina: in 17 perdono la vita, 400 i feriti. Ancora ignote le cause.

Due grosse esplosioni, a distanza di trenta secondi una dall’altra, si sono verificate a Tanjin, quarta città della cina.
Le deflagrazioni hanno avuto origine nell’area industriale di Binahi, intorno alle 23:30 ora locale. Sono ancora ignote le cause della tragedia, ma l’edificio all’interno del quale sarebbe scoppiata la tragedia conteneva carichi di merce pericolosa.

L’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua riporta 17 morti e 400 feriti. L’onda d’urto delle esplosioni è stata avvertita a distanza di chilometri dalla fonte. Palle di fuoco e fiamme hanno travolto un condominio nei pressi dell’industria.
L’entità delle due esplosioni, secondo Xinhua è complessivamente di 24 tonnellate di tnt: 3 nella prima e 21 nella seconda.

Tianjin, con i suoi 15 milioni di abitanti, è una delle città più grandi al mondo.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*