Home » Economia & Caste » Cipro shock: l’Ue impone prelievi forzati del 9,9% sui depositi in banca

Cipro shock: l’Ue impone prelievi forzati del 9,9% sui depositi in banca

soldi euroPanico in Cipro. No, non è un’esagerazione. Nel piccolo Paese a sud della Grecia non si parla d’altro: del prelievo forzato sui conti correnti. L’Unione Europea ha imposto condizioni severissime per potere elargire 10 miliardi di euro di “aiuti” (si fa per dire). Tra queste condizioni c’è appunto una imposta mostruosa sui depositi: 6,75% fino a 100mila euro e 9,9% oltre i 100mila euro. Ciò significa che se, ad esempio, ho in banca 10mila euro, dall’oggi al domani mi vengono risucchiati 675 euro! Una mazzata tremenda per una popolazione, quella cipriota, che sta già vivendo una grave crisi economica e finanziaria. La super tassa farebbe entrare nelle casse di Cipro circa 6 miliardi.

Colpirà tutti i depositanti, ma ai residenti verrà rimborsata con azioni della loro banca – spiega Il Giornale. – Si tratta dell’ultimo disperato tentativo degli eurocrati di Bruxelles di mettere i conti dei propri errori sui tavolini altrui.

Tutto è cominciato con la disastrosa gestione della crisi greca: le banche di Cipro avevano investito grandi somme nei titoli di Stato di Atene, venendo colpite dall’insolvenza imposta da Merkel e Sarkozy. Da allora la crisi di fiducia si è trascinata fino alla richiesta di aiuti alla Ue che ha previsto prestiti per 10 miliardi condizionati a misure punitive quali l’aumento delle tasse sulle imprese e, appunto, il prelievo sui depositi. Ironicamente, nella metà dell’isola sotto il controllo turco non si registrano problemi; nella metà dell’Euro, invece, l’economia sta implodendo”.

I ciprioti si sentono derubati per questa misura, che rischia di peggiorare le condizioni dell’isola. E intanto la memoria torna al 1992, quando l’allora premier Giuliano Amato decise il prelievo forzato dai depositi degli Italiani per cercare di salvare la nostra economia e la lira. Non andò esattamente così. Tutt’oggi i conti del nostro paese sono sballati e sono in molti a ipotizzare misure come quelle adottate 20 anni fa. Speriamo proprio non ce ne sia bisogno.

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

2 comments

  1. PIccolo Scrivano Malandrino

    Errore, cari Tecnici massoni.
    Così si diffonde il panico in Europa.
    La fine dell’Euro è sempre più vicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *