Home » Primo piano » Concorso scuola: col solo diploma puoi insegnare, con la laurea no!

Concorso scuola: col solo diploma puoi insegnare, con la laurea no!

Tra qualche mese si svolgerà il concorsone della scuola, che dovrà reclutare circa 12mila insegnanti. Il mainstream stappa lo spumante, come se il governo Monti avesse ottenuto chissà quale risultato. La verità è che questo concorso rivolto agli aspiranti docenti è una presa in giro bella e buona e ha degli elementi paradossali. Potranno infatti partecipare – e questa è la prima “stranezza” – tutti coloro i quali hanno l’abilitazione all’insegnamento, ma anche i non abilitati che si sono laureati entro il 2002. Non solo loro, ma anche coloro i quali hanno un diploma! Proprio così, siamo nel 2012 e con un semplice diploma di scuola media superiore è ancora possibile insegnare nella scuola dell’infanzia e in quella elementare: l’importante è che il titolo sia stato ottenuto presso il magistrale ed entro l’anno 2002. Perché? Perché all’epoca il diploma era considerato abilitante. Ora il magistrale è stato rimpiazzato dal Liceo Socio-psico-pedagogico, che non forma più i nuovi maestri (ci pensa il corso quinquennale in Scienze della Formazione Primaria).

E le centinaia di migliaia di dottori che si sono laureati dopo il 2002 e non si sono abilitati? Pazienza. Non potranno partecipare al concorsone per gli aspiranti insegnanti. Nemmeno se hanno fatto Scienze dell’Educazione, Lettere e Psicologia, tutte facoltà umanistiche dove la pedagogia è tra le materie principali.

Insomma, siamo nel 2012 e, nonostante abbiamo una marea di dottori disoccupati, per avere una cattedra alle scuole elementari, un diploma di scuola magistrale basta e avanza. Tutto normale in un paese, l’Italia, che è il regno dell’antimeritocrazia.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *