Home » Cronaca & Calamità » Cristiano Ronaldo entra in campo con il piccolo Zied
cristiano ronaldo

Cristiano Ronaldo entra in campo con il piccolo Zied

Real Madrid Granada: Cristiano Ronaldo entra in campo con Zied, il bambino profugo sgambettato da Petra Lazlo

Zied, il profugo di 7 anni sgambettato insieme al padre dalla reporter ungherese Petra Lazlo, ha coronato un suo grande sogno: incontrare Cristiano Ronaldo.
Non soltanto, la stella del Real Madrid ha passeggiato insieme a lui al Santiago Bernabeu prima del fischio d’inizio di Real Madrid Granada, ricevendo un’ovazione dal pubblico che ha accolto con estrema positività il gesto.

Indipendentemente dai biechi interessi che regolano il calcio moderno, Zied ha vissuto attimi di intensa felicità: Cristiano Ronaldo è il suo mito.
Zied e suo padre, Osama Alabed Al-Mohsen, erano fuggiti da Rakka, territorio occupato dall’Isis, per trovare un lavoro e rifugio in Nord Europa.
Nel suo paese Osama era anche un allenatore di calcio di una squadra di serie A e insieme al figlio sono grandi tifosi del Real Madrid.
“Un sogno che si avvera, in Siria noi desideravamo tanto vedere una partita del Real Madrid. Sono felice.”
Ha dichiarato Al Mohsen.

Padre e figlio erano stati sgambettati e scalciati da una reporter ungherese della N1TV, poi immediatamente licenziata. Le immagini avevano fatto il giro del mondo, suscitando lo sdegno dell’Europa intera ma arrivando anche alla dirigenza del club madridista, che ha donato un milione di euro da destinare all’accoglienza dei rifugiati.

Loading...

Altre Storie

“Ho preso una sigaretta da un alieno”: Cannabis shock, bambino ricoverato grave intossicazione

E’ accaduto a Milano, dove un bambino di 7 anni è risultato intossicato dalla cannabis. La notizia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *