Home » Scienze & Ignoto » Cura alla calvizie: è stata finalmente trovata, dicono gli scienziati

Cura alla calvizie: è stata finalmente trovata, dicono gli scienziati

I ricercatori hanno hanno messo appunto un nuovo farmaco, che sperimentato per la prima volta sui topi in laboratori ha fatto ricrescere tutti i loro peli nel giro poco meno di 10 giorni.
Si spera adesso che la recente scoperta, che ha anche dimostrato di poter lavorare sui follicoli piliferi umani, potrebbe portare a una svolta nel trattamento della calvizie.
Il farmaco testé menzionato agisce inibendo una famiglia di enzimi all’interno dei follicoli dei capelli che restano sospesi in uno stato di riposo, risvegliando il capello in maniera davvero efficace.

Negli esperimenti con i topi e follicoli dei capelli umani, Angela Christiano del Columbia University Medical Center, ha scoperto che i farmaci che inibiscono la famiglia janus chinasi (JAK) di enzimi promuovono la crescita rapida e robusta dei capelli quando vengono applicato sulla pelle umana.
‘Quello che abbiamo trovato è promettente, anche se non abbiamo ancora dimostrato che è una cura per la calvizie,’ ha detto con attenzione la dottoressa Angela Christiano.
Più lavoro deve essere fatto per verificare se gli inibitori janus chinasi possono indurre la crescita dei capelli nell’uomo utilizzando formule appositamente pensate per il cuoio capelluto.’
La ricerca, pubblicata oggi nella edizione on line di Advanced Science, solleva la possibilità che gli inibitori janus chinasi potrebbero essere utilizzati per ripristinare la crescita dei capelli bloccando così la calvizie maschile, e altri tipi di caduta di capelli che si verificano quando i follicoli piliferi restano in uno stato di riposo.

Due inibitori janus chinasi sono stati finora approvati dalla Food and Drug Administration.
Uno è approvato per il trattamento delle malattie del sangue (ruxolitinib) e l’altro per l’artrite reumatoide.
Entrambi sono in fase di sperimentazione negli studi clinici per il trattamento della psoriasi a placche e l’alopecia areata, una malattia autoimmune che causa la tristemente famosa perdita dei capelli egli uomini. Adesso bisogna aspettare che la cura sia realmente efficace e sperare che durante l’attesa i nostri capelli tengano duro.

Loading...

Altre Storie

Ecco il primo corpo celeste che sembra provenire da un altro sistema solare

Un misterioso oggetto celeste di 150 metri sta attraversando il Sistema solare con un’orbita iperbolica. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *