David Lynch presenta il suo libro autobiografico

David Lynch esplora in un’opera autobiografica la sua vita e la sua creatività contorta e geniale

Il regista David Lynch ha collaborato con la giornalista Kristine McKenna per la stesura a quattro mani di un libro che ripercorre la sua intera vita da regista e da uomo semplice.
L’idea è nata dalla necessità di far luce sulla sua vita, per dare un taglio a tutte le informazioni false che circolano su di lui, come ha affermato lo stesso artista:

Ci sono un sacco di stronzate là fuori su di me, nei libri e su internet“, ha detto Lynch in un comunicato da Canongate, che ha acquisito i diritti per pubblicare il libro Life and Word in teh UK. “Voglio mettere le informazioni giuste in un unico punto, quindi se qualcuno vuole sapere qualcosa, la può trovare qui. E io non lo farei con chiunque tranne Kristine; io e lei andiamo bene, e lei è quella giusta“.

Il libro si basa su una serie di interviste al regista ed i suoi amici registrate negli anni 90, che non esclude ovviamente l’apporto di familiari e collaboratori. Kristine McKenna unirà le storia della sua carriera e le riflessioni di David Lynch su questi incontri.

La doppia struttura è tesa ed esplorare ciò che l’editore ha definito una “vita di straordinaria creatività“.

Nato nel 1946, Lynch prima studiato arte prima di iniziare a fare film nei primi anni del 1970. Le visioni inquietanti di film come ‘Eraserhead’ lo proclamarono un regista fuori dal comune, pochi anni dopo arriva i successo di The Elephant Man, che è stato nominato per otto premi Oscar. Poi si arriva agli anni di Blue Velvet – una storia che oscilla tra di horror psicologico ed il genere noir – fino alla madre di tutte le tv Twin Peaks, andata in onda nei primi anni ’90.

David Lynch è attualmente impegnato nella realizzazione di una terza stagione di Twin Peaks, che dovrebbe andare in onda a partire dal 2017.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *