Ddl anticorruzione: addio intercettazioni su cooperative e fondazioni

In questi giorni si parla tanto del ddl anticorruzione, che dopo essere stato approvato al Senato passa al vaglio della Camera dei Deputati. Ha fatto molto rumore il voto contrario del M5S, che da sempre fa dell’anticorruzione uno dei propri cavalli di battaglia. Cosa è successo allora? I parlamentari pentastellati si sono bevuti il cervello?

Le spiegazioni sono contenute in una nota pubblicata sul sito del Movimento 5 Stelle alla Camera, che puntualizza come i “grillini” si siano astenuti sull’articolo 8 del ddl anti-corruzione “che riguarda la non possibilità di effettuare intercettazioni per le indagini su società non quotate in borsa, tra le quali cooperative “rosse” e “bianche” e fondazioni politiche che fanno girare milioni di euro”.

In buona sostanza, se dovesse esserci altri scandali come Mafia Capitale o Expo, che coinvolgono anche fondazioni e cooperative rosse e bianche, nono verremo più a saperlo, visto che i giudici non si potranno avvalere delle fondamentali intercettazioni. È forse per questo che il presidente del Consiglio Matteo Renzi assicura che non ci saranno più altri scandali? Non ci saranno più o non ne verremo più a conoscenza?

La nota del M5S continua poi a spiegare:

Ci siamo astenuti dopo che sono stati bocciati tutti i nostri emendamenti che prevedevano il massimo di pena a 6 anni e la possibilità di effettuare intercettazioni per indagini di falso in bilancio anche su società non quotate, cooperative e fondazioni politiche.

E non è tutto:

Il Movimento 5 Stelle ha poi votato “no” all’articolo 9 relativo alla “tenuità del fatto”, perché l’introduzione di questa fattispecie abbinata all’entrata in vigore del Decreto legge sulla depenalizzazione dei reati, può annullare l’introduzione del reato di falso in bilancio, pur già ‘soft’ presente in questo disegno di legge.

Ciascuno si faccia la propria idea e si chieda: è vero quello che dicono i giornali, ossia che il M5S ha votato contro la legge del PD ed è quindi dalla parte dei ladri e dei corrotti? O è qualcun altro che con il solito ddl minestrone sta inserendo dentro le peggiori porcherie per continuare a favorire i furbetti?

loading...
loading...

1 Comment

  1. ecco ora possono trescare quanto vogliono.Ci rimane solo sperare che gli isis li facciano tutti a pezzi Perchè non meritano altro.Ma noi anche tartassati ed angariati siamo sempre Il POPOLO SOVRANO

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*