Home » Politica & Feudalesimo » Decreto legge svuotacarceri, stop alla custodia cautelare per stalking e finanziamento illecito ai partiti

Decreto legge svuotacarceri, stop alla custodia cautelare per stalking e finanziamento illecito ai partiti

Guantanamo Bay Facility Continues To Serve As Detention Center For War DetaineesIl Senato ha approvato l’emendamento relativo alla modifica del decreto “svuotacarceri”, presentato da Lucio Barani del gruppo Gal (Grandi autonomie e libertà), che di fatto apporta modifiche significative e sostanziali al nostro sistema carcerario. L’articolo 280 del codice di procedura penale cambia e recita così: “La custodia cautelare in carcere può essere disposta solo per delitti, consumati o tentati, per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a cinque anni”. Che tradotto significa nessuna custodia cautelare per quei delitti che non superano i cinque anni di carcerazione.

Di fatto con questo decreto molti reati, anche piuttosto gravi, passano in secondo piano. Tra questi lo stalking, ma anche il finanziamento illecito ai partiti, la falsa testimonianza, l’abuso d’ufficio, il favoreggiamento, la contraffazione, l’introduzione e vendita nello Stato di marchi contraffatti. Insomma porte aperte e libertà per potenziali assassini, bugiardi, ladri, corrotti, falsari, papponi e chi più ne ha più ne metta. Nel paese dei balocchi tutto è possibile, altro che American Dream, il Sogno Americano! Per svuotare le carceri hanno ben pensato i nostri eroi di trovare una soluzione che è peggiore del problema.

Il Pd tuttavia è tra quei partiti che si oppone all’emendamento e vorrebbe tornare al testo originario, riportando cioè l’obbligo di custodia cautelare per quei reati che arrivano a 4 anni di carcerazione. Danilo Leva, presidente Forum Giustizia del Pd, ha precisato: “Il Senato ha svuotato di senso il decreto carceri, tradendo quelli che erano gli obiettivi originali del governo”. Si prevede una battaglia aspra, perché il Pdl invece sostiene in pieno questo emendamento e non intende fare passi indietro. Il pidiellino Enrico Costa conferma la linea adottata dal suo partito: “La norma introdotta al dl carceri che aumenta da 4 a 5 anni il tetto per far scattare la custodia cautelare in carcere non può essere rimessa in discussione. E’ un principio di libertà che va difeso. Semmai si aumenterà la pena massima per il reato di stalking”. Semmai…Più che il governo del Fare, sembra il governo del Fare danni.

Foto Getty images- Tutti i diritti riservati

Loading...

Altre Storie

Cane molecolare trova il cancro prima delle anilisi mediche

Diagnosticare un tumore solo annusando una persona. Il cane Liù è stato addestrato a scovare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *