Der Spiegel elogia Grillo: “E’ un democratico, i politici non lo capiscono”

8

grillo beppe foto 7La stampa internazionale continua a seguire con grande interesse le vicende politiche di casa nostra e in particolare il clamoroso risultato del Movimento 5 Stelle. Anche il settimanale tedesco Der Spigel – diventato famosissimo anche da noi a cavallo tra i governi Berlusconi e Monti – dà ampio spazio all’Italia. Non lo fa per attaccare Beppe Grillo (nella foto), ma al contrario per evidenziare come il successo del M5S sia un segnale positivo. Per molte ragioni.

Nell’articolo appena apparso su Der Spiegel e scritto da Wolfgang Munchau, il comico genovese viene presentato come un vero “democratico”, che nulla ha a che vedere con fascismo o nazismo, come molti editorialisti italiani sostengono. Non solo: “Grillo non è di destra, al contrario degli euroscettici tedeschi, dominati dai nazionalisti”.

Munchau afferma che il blogger è tutt’altro che un dilettante allo sbaraglio, ma che anzi si fa consigliare da Nobel per l’Economia. Proprio il leader del M5S sarebbe il vero oppositore di Angela Merkel, teorica dell’austerità senza se e senza ma:

“Grillo sarà supportato da economisti rispettati. Il Nobel Paul Krugman ha già dialogato in video con Grillo. Il premio Nobel Joseph Stiglitz lo consiglia sui temi economici insieme all’economista francese Jean Paul Fitoussi. Il M5S di Grillo non è una versione sovradimensionata dei Pirati o dei Freie Wähler. I suoi elettori arrivano principalmente dalla sinistra. Grillo rappresenta la protesta contro un establishment che ha somministrato al paese una ricetta economica sbagliata: politicamente non sostenibile e che economicamente non funziona. Grillo è indirettamente il vero capo dell’opposizione in Germania – perché alla fine è stata la politica di Angela Merkel ad aver imposto all’Europa questo riequilibrio asimmetrico”.