Divorzio, sentenza shock: “basta alimenti se lei ha nuova famiglia”

Se lei ha una nuova famiglia, stop agli alimenti: la sentenza shock su un divorzio è della Corte di Cassazione, che crea così un precedente a dir poco rivoluzionario. In buona sostanza, con questa sentenza, non si avrà più diritto all’assegno di mantenimento se dopo il divorzio ci si è rifatti una vita. Secondo quanto si legge nella sentenza, l’annullamento degli alimenti vale sia in caso di nuovo matrimonio, sia in presenza di un’unione di fatto.

Nel 2011 la Cassazione aveva stabilito che con il subentrare di una convivenza decadeva la necessità di mantenimento da parte dell’ex coniuge. Ora, la nuova sentenza – la numero 6855 del 3 aprile 2015 – va oltre: la Prima sezione civile della Cassazione riconosce molto più valore alla famiglia di fatto. LA stessa, secondo i giudici, non consiste “soltanto nel convivere come coniugi, ma indica prima di tutto una ‘famiglia’ portatrice di valori di stretta solidarietà, di arricchimento e sviluppo della personalità di ogni componente, e di educazione e istruzione dei figli”.

In sostanza, quando l’ex coniuge si rifà una vita, anche se la stessa non passa necessariamente per un altro matrimonio, si considera ugualmente come una soluzione di nuova stabilità, che non può dunque pretendere ancora gli alimenti. Ovviamente, questo implica diversi interrogativi in merito al riconoscimento effettivo di un nuovo legame e alle pensioni di reversibilità.

loading...
loading...

1 Comment

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*