Home » Primo piano » Donna infedele? Tutta colpa di un gene

Donna infedele? Tutta colpa di un gene

Donna infedele: la colpa è del gene AVPR1a. Gli uomini traditi da oggi sanno con chi devono prendersela se beccano la propria compagna con qualcun altro: quella che per molti è semplicemente “l’arte del tradire” in realtà sarebbe un comportamento dovuto a qualcosa che è nascosto nel Dna femminile. La scoperta, risalente all’anno scorso, è di un team di ricercatori australiani dell’Università di Queenland, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista Evolution and Human Behaviour.

Lo studio confermerebbe che mentre per il tradimento maschile si tratterebbe solo di una questione prettamente “fisica”, per la donna bisogna correlare tutto ad un gene. Lo studio è stato condotto su un campione di ben 7.737 gemelli finlandesi. I risultati dicono che il 10% degli uomini era stato infedele alla propria compagna, mentre per le donne la percentuale era del 6,4%.

Con un secondo studio, i ricercatori hanno approfondito la ricerca, con lo scopo di rilevare eventuali variazioni di geni legate all’infedeltà. Ebbene, dopo una serie di interviste, gli studiosi hanno potuto verificare che la maggior parte delle donne confessava di aver tradito il proprio partner almeno una volta. E al tradimento era associata la presenza del gene AVPR1a nel Dna delle “traditrici”. Questa dato, ha consentito dunque di affermare anche che il tradimento può essere un fattore ereditario.

La ricerca australiana si va ad aggiungere ad altre effettuate già in passato e che cercano di individuare le cause nel tradimento di uomini e donne. Ai fattori genetici, nel caso delle donne, si aggiungono anche le nuove tecnologie, come smartphone, servizi di messaggistica e social network.

Loading...

Altre Storie

Cane molecolare trova il cancro prima delle anilisi mediche

Diagnosticare un tumore solo annusando una persona. Il cane Liù è stato addestrato a scovare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *