Donna investe ciclista e poi scappa: il video shock spopola sul web

Monza, 16 settembre 2016 – In auto con il figlio, investe un ciclista e poiscappa. E’ caccia alla pirata della strada che l’8 settembre in via Borgazzi ha travolto un 38enne dello Sri Lanka in bicicletta. Gli agenti della polizia locale stanno visionando i video del distributore di benzina davanti al quale è avvenuto l’incidente e presto avranno in mano anche altri filmati delle telecamere della zona per riuscire a identificare la donna al volante della Punto grigia.

 L’automobilista era diretta verso il centro di Monza quando in corrispondenza del civico 87 ha fatto inversione. Nella manovra ha investito il ciclista che pedalava in direzione di Sesto San Giovanni. La donna è scesa, ha cercato di rialzare la vittima e poi, con la scusa di far risalire il figlio che nel frattempo era sceso, è risalita in macchina ed è fuggita sotto gli occhi di diversi testimoni che, però, al momento non hanno fornito elementi utili a rintracciare la pirata. Il ciclista è stato portato al Policlinico con vari traumi ma se la caverà.

La polizia locale di Monza sta cercando la conducente di un’auto che lo scorso 8 settembre in via Borgazzi ha investito un ciclista, ed è poi fuggita dal luogo dell’incidente. La vettura incriminata è una Fiat Punto grigia. Alla guida una donna, con accanto un ragazzino, presumibilmente il figlio. La conducente aveva investito il ciclista, un 38enne dello Sri Lanka, facendo manovra a marcia indietro nello spiazzo all’altezza del civico 83, dove si trova una stazione di servizio. E proprio la telecamera del distributore di benzina ha ripreso l’intera scena.


Nelle immagini, adesso diffuse dalla polizia locale nella speranza di rintracciare la pirata della strada, si vede la donna colpire l’uomo, e quindi fermarsi più avanti, scendendo per controllare il suo stato di salute. Sulla scena nel frattempo arrivano altre persone: ai presenti la conducente avrebbe riferito di voler salire un attimo in macchina con la scusa di sistemarla meglio. In realtà, dopo aver fatto salire in auto il figlio, evidentemente spaventato, incredibilmente la donna è fuggita dal luogo dell’incidente.In questa vicenda, non molto edificante dal punto di vista del senso civico, c’è almeno un aspetto positivo: il ciclista infatti se l’è cavata con una prognosi di sette giorni per alcuni traumi al ginocchio. Adesso però ci si aspetta che la condivisione del video possa portare all’individuazione della conducente dell’auto.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *