Home » Cronaca & Calamità » Emergenza buche a Napoli: indagato il sindaco De Magistris

Emergenza buche a Napoli: indagato il sindaco De Magistris

c00712180059ff37fde8dba21f35b8bb-36125-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427eIl sindaco di Napoli Luigi De Magistris e l’assessore Anna Donati, titolare delle deleghe sulla mobilità cittadina, hanno ricevuto un avviso di garanzia per  omissioni in atti d’ufficio e attentato alla sicurezza dei trasporti. L’inchiesta è stata aperta  dal procuratore aggiunto Franco Greco e dal pm Stefania Buda, dopo le continue denunce dei cittadini partenopei esasperati dalle condizioni a dir poco pessime del manto stradale partenopeo. L’emergenza buche è diventato un problema veramente grave e pericoloso per la città di Napoli. Non c’è strada, via, angolo o piazza nel centro o nella periferia senza buche, o meglio sarebbe meglio definirle voragini, pericolosissime per l’incolumità dei cittadini e delle auto stesse.

Gli automobilisti partenopei non solo devono combattere col traffico quotidianamente, ma sono anche costretti a fare lo slalom tra tombini divelti, fossi, buche e dissesti stradali. Sono frequenti gli incidenti causati dalle voragini, e purtroppo in alcuni casi sono stati anche mortali. De Magistris si è detto sorpreso dell’avviso di garanzia, ma nello stesso tempo ha ribadito la massima fiducia verso le istituzioni e la magistratura. Sotto indagine anche i materiali usati per la pavimentazione e la riparazione delle strade, spesso scadenti che si sciolgono alle prime piogge, ed i soldi versati dalle autorità comunali per risarcimento danni, somme ingenti che invece sarebbero potute essere usate per la riparazione delle strade.

Caricamento in corso ...

Altre Storie

Insonnia da dipendenza tecnologica: ne soffrono sempre più gli adolescenti

Uno studio condotto dal professore Claudio Mencacci direttore del Dipartimento Neuroscienze e salute mentale dell’ASST …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *