Emiliano (PD) contestato a Taranto: un uomo gli sferra un calcio

Comincia male l’avventura per Michele Emiliano, nuovo presidente della Regione Puglia. L’ex sindaco di Bari, del Partito Democratico, è stato duramente contestato a Taranto e un manifestante gli ha anche sferrato un calcio. Amara la prima giunta regionale per Emiliano, come scrive ‘Repubblica’: il governatore è arrivato davanti alla Provincia di Taranto in orario per la prima giunta, ma ad attenderlo c’erano alcune decine di persone non tutte propriamente entusiaste. Qualcuno ha applaudito, ma altri erano lì per contestare: “Lavoro, lavoro”, hanno urlato alcuni.

Ad un certo punto, però, dalla folla si è smarcato un uomo che è riuscito ad avvicinarsi a Michele Emiliano sferrandogli un calcio. L’uomo è stato poi fermato e allontanato dalle forze dell’ordine. Il governatore ha addirittura detto di non essersi accorto di nulla, ma sta di fatto che il suo ‘regno’ alla Regione Puglia non inizia nel migliore dei modi. Probabilmente, Emiliano paga anche il calo dei consensi nazionali del PD e le ultime riforme approvate da Matteo Renzi, come quella della scuola, che hanno indispettito principalmente gli elettori dem.

Diversi gli striscioni esposti a Taranto: “Emiliano, ora prima di tutto il lavoro”, “L’altoforno che uccide va fermato, il lavoro operaio va tutelato”, “Ilva di Riva, Ilva di Stato: operai ammazzati cittadini inquinati”, “L’ennesimo decreto uccide la città anche questa giunta si fa pubblicità”. Nei giorni scorsi, tra l’altro, Emiliano aveva sorpreso tutti nominando a loro insaputa, tre assessori del Movimento 5 Stelle. In diretta TV, poi, il governatore aveva ammesso che sarebbe stata una nomina pro-forma dalla quale non si aspettava sostanzialmente nulla. Di seguito il video:

[jwplayer player=”1″ mediaid=”18696″]

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *