Enel raggiunge piano quinquennale per l’assunzione di 3000 giovani

0

Enel, raggiunto un importante piano quinquennale per potare in pensione anticipata 6000 lavoratori e assumere 3000 nuovi giovani entro il 2020

Arrivano da parte del Gruppo Enel soddisfacenti contromisure alla disoccupazione giovanile che nel nostro paese si colloca ai livelli più allarmanti in Europa. Infatti l’azienda ha firmato un nuovo accordo, che entro il 2020, nel giro di 5 anni, prevede di ristrutturare l’intero piano societario con l’assunzione di 3000 giovani. L’amministratore delegato del Gruppo Enel, Francesco Starace, e i sindacati del settore: Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uiltec-Uil, tramite l”articolo 4 della legge Fornero, hanno raggiunto a Roma il 27 novembre un accordo, detto di ‘solidarietà intergenerazionale‘e di occupabilità, che porterà l’azienda a ringiovanire il proprio settore dipendenti, con l’inserimento graduale di nuovi giovani, per sostituire i circa 6000 dipendenti attuali, i quali verranno accompagnati in pensione anticipata. Con grande soddisfazione dei gruppi sindacali che hanno lavorato per raggiungere il comune obiettivo, i  segretari generali Paolo Pirani, Emilio Miceli, Carlo De Masi (rispettivamente segretari generali di Uiltec-Uil, Filctem-Cgil,  e di Flaei-Cisl ) commentano che “con questo importante accordo si definisce nuovamente uno strumento che permetterà l’introduzione nel mondo del lavoro di 3000 giovani per un ricambio generazionale“.
gruppo enel
L’articolo 4 della legge ‘Fornero’ consente infatti alle aziende di mandare anticipatamente in pensione tutti quei dipendenti a cui manchino massimo quattro anni per maturare il diritto.
Il piano di ‘solidarietà generazionale‘, che porterà all’inserimento in azienda di giovani preparati, rientra in un quadro di miglioramento del welfare aziendale. Come spiegano al Gruppo Enel l’azienda prevede inoltre di rivalutare l’intero piano di sviluppo sostenibile e di riqualificazione delle centrali elettriche lasciate ai margini della politica societaria negli ultimi anni. Si prevedono anche assunzioni per tutte le categorie protette e con il nuovo accordo il colosso del settore energetico si impegna a stabilizzare quei lavoratori con un contratto di somministrazione. E’ stato inoltre riconfermata la modalità di apprendistato in alternanza scuola-lavoro, che fino ad oggi è stato estesa con successo a 145 giovani delle scuole superiori, i quali avranno una possibilità di assunzione all’interno dell’azienda.

Loading...
SHARE