Home » Cronaca & Calamità » Enna: zia faceva prostituire nipote quindicenne

Enna: zia faceva prostituire nipote quindicenne

Faceva prostituire la nipote di 15 anni: con quest’accusa una donna di Enna è stata arrestata nella giornata di ieri. L’operazione “Pandemia”, condotta dalla Squadra mobile ennese e coordinata dalla Dda di Caltanissetta, ha inoltre portato agli arresti domiciliari nei confronti di ben cinque uomini, accusati di essere stati i clienti con i quali la ragazzina veniva fatta prostituire. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la zia era la regista di tutto mentre i consumatori dei rapporti le corrispondevano un pagamento in denaro. Il tutto sarebbe andato avanti per dal dicembre 2011 fino al giugno 2012.

A insospettire gli investigatori, alcuni strani movimenti della zia e della ragazzina che negli orari di scuola, anziché essere accompagnata presso l’edificio scolastico veniva condotta presso le case dei clienti. Le indagini non sono terminate e non è da escludere il coinvolgimento di altre persone.

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *