Home » Politica & Feudalesimo » Ex leghista e consigliere fermato in scooter, al vigile: “Lei non sa chi sono”

Ex leghista e consigliere fermato in scooter, al vigile: “Lei non sa chi sono”

consigliere-leghistaLei non sa chi sono io, sono un consigliere di quartiere“: questa la frase di “esordio” dell’ex leghista, e ora consigliere, fermato dagli agenti della polizia municipale, che l’hanno sorpreso in sella alla sua moto, mentre percorreva una strada dove scooter o auto non potevano circolare. Il ragazzo stava percorrendo la rampa del sottopasso di via Bezzecca, a Padova. In questo tratto di strada, però, è vietata la circolazione ai mezzi a motore. Il giovane si chiama Edoardo Ventura, consigliere di circoscrizione del Cdq 6.

Un tempo, ha militato anche nella Lega Nord, dalla quale, però, è stato espulso: ora è nel gruppo misto. A raccontare la vicenda, lo stesso Ventura attraverso il suo account Facebook. Ecco quanto ha dichiarato in merito: “Questa mattina , dopo essere stato fermo alle sbarre per 15 minuti (e rischiando di arrivare tardi a lavoro), ho deciso di scendere per il sottopasso riservato alle bici con il mio motorino, sono andato piano, quasi spingendolo con i piedi. Una volta salito, percorro i primi 50 metri di strada e mi sbucano i vigili, nascosti accuratamente nella prima via a sinistra (via Premuda), mi fermano e mi fanno questa bella multa».

Nel post, il consigliere ha dimenticato, però, di sottolineare la frase che ha rivolto agli agenti e che fa capire come la politica si faccia scudo spesso dei propri privilegi e della propria autorità: “Io sono un consigliere di quartiere, se voglio posso fare casino sui giornali”, avrebbe scandito l’ex leghista.

 

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *