extracomunitario si sveglia in ospedale e deruba altri pazienti

extracomunitario si risveglia dall’anestesia e deruba gli altri pazienti dell’ospedale. Poi si da alla fuga con la refurtiva

Un cittadino bulgaro di 31 anni, il cui nome non è ancora stato diffuso, è accusato del furto di due tablet e uno smartphone all’ospedale Umberto I di Roma.
L’uomo era stato ricoverato alcuni giorni fa per un malore ed era stato sottoposto ad operazione. Risvegliatosi dall’anestesia totale che gli era stata somministrata per alleviare il dolore dei ferri, l’ex malato ne ha approfittato per ripulire le stanze degli altri pazienti.

La polizia è riuscita a risalire all’autore del furto perché l’extracomunitario dopo essersi dato alla fuga aveva rivenduto la refurtiva a due acquirenti di origine egiziana e marocchina.
I due uomini sono attualmente indagati con l’accusa di ricettazione.

i tablet e lo smartphone sono invece stati recuperati dalla polizia di Roma.

loading...
loading...

1 Comment

  1. Rimane solo una speranza che il bulgaro sia stato registrato correttamente, senza errori ortografici e che abbia dato il proprio indirizzo correttamente. Mi sa che c’e’ qualche inghippo in proposito, visto che hanno gia’ rintracciato i ricettatori….

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*