Home » Politica & Feudalesimo » F35, la spesa aumenta: Parlamento ignorato

F35, la spesa aumenta: Parlamento ignorato

La spesa per gli F35 non diminuirà, anzi. In barba a quanto deliberato dal Parlamento, il Ministero della Difesa conferma per il triennio 2015-2017 l’acquisto di 90 aerei, 30 nei prossimi sei anni. È quanto si legge del documento programmatico pluriennale della Difesa, che riporta una riduzione del 10% solo sui contratti 2015 e che dà al tutto la seguente motivazione: “Il programma (F35, ndr) necessita una stabilità in termini finanziari che è funzionale ad evitare di perdere le risorse sino ad oggi investite”.

Insomma, non ci sono soldi per restituire il maltolto ai pensionati, ma per gli aerei da guerra la spesa addirittura aumenta. Come riporta ‘Il Fatto Quotidiano’, dunque, dopo un anno intero di dichiarazioni in senso opposto, la Difesa non solo non abbassa la spesa complessiva per gli F35 ma addirittura la fa salire fino a superare quota 13 miliardi. Il quotidiano diretto da Marco Travaglio riporta a conferma delle proprie indiscrezioni, proprio il terso del Documento programmatico pluriennale (Dpp) della Difesa per il triennio 2015-2017:

Il programma – si legge – necessita una stabilità in termini finanziari che è funzionale ad evitare di perdere le risorse sino ad oggi investite, alla credibilità internazionale delle capacità produttive nazionali e alla dimostrazione pratica di saper gestire un’eventuale futura manutenzione e aggiornamento del velivolo a livello europeo.

La spesa, dunque, non sarà ritoccata come previsto dal Parlamento, bensì al rialzo: gli oneri saranno complessivamente quelli indicati nei documenti programmatici degli anni precedenti, ossia 10 miliardi di euro più 850 mila euro per lo sviluppo, e ancora “360 milioni in dieci anni per il completamento dello stabilimento produttivo di Cameri (già costato 795,6 milioni) e 35 milioni in più rispetto ai 465 previsti per i lavori di predisposizione delle basi aeree di Amendola (Foggia), Grottaglie (Taranto) e Ghedi (Brescia) e della portaerei Cavour cui sono destinati gli F35”. Considerato anche il cambio sfavorevole euro/dollaro, visto che il progetto si paga con moneta americana, occorre aggiungere altri 100 milioni di spese per il sostegno alla produzione e allo sviluppo del programma fino al 2047 (900 milioni di dollari).

Invariato anche il programma generale di acquisizioni, che prevede la compera di altri 30 aerei nei prossimi sei anni. L’unica concessione fatta al Ministro Pinotti, riporta ancora ‘Il Fatto’, è una lieve riduzione sulle poste finanziarie assegnate al programma F35 per l’anno 2015: inizialmente erano previsti 644,3 milioni, ma ne saranno spesi 582,7.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”18050″]
Loading...

Altre Storie

Bodybuilder in ospedale con il pene incastrato nei manubri del bilanciere, arrivano i vigili del fuoco a liberarlo

Un culturista abitante della Germania si è trovata ad affrontare uno spiacevole inconveniente a dir …

One comment

  1. chi ha approvato questa spesa in periodo in cui ci sono italiani che soffrono la fame è un incoscente, che merita la prigione,solo perchè la pena di morte non è permessa dalla costituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *