Facebook cambia la sua politica sugli account: da dicembre solo ‘nomi reali’

Facebook ha annunciato venerdì di rivedere i termini della sua politica e di imporre a tutti gli utenti di utilizzare il proprio “nome reale” sul social network, piuttosto che un nome d’arte o fantasia. Un forte coro di protesta si è però già levato contro l’ipotesi d’adozione di questa politica da parte del colosso. In gran parte dai membri della comunità Trans, i nativi americani e gli avvocati che trovano pericoloso per le loro attività usare i loro veri nomi nel lavoro. Questo annuncio è arrivato in risposta a una tale protesta. Un certo numero di gruppi, tra cui Electronic Frontier Foundation, Human Rights Watch, e ACLU della Unite California, che hanno inviato una lettera aperta congiunta di FaceBook: in essa ritengono che la politica di Facebook sia al momento instabile e che sia dunque opportuno fissarla.

Alex Schultz, vice presidente di Facebook, ha scritto in una lettera di risposta alla protesta affermando “In primo luogo, vogliamo ridurre il numero di persone che sono chiamate a verificare il loro nome su Face Book, quando stanno già utilizzando il nome con cui la gente li conosce. In secondo luogo, vogliamo rendere più facile per le persone la conferma del loro nome, se necessario,” e ha inoltre aggiunto che a patire da prossimo mese su Facebook “sarà la raccolta di feedback aggiuntivi da parte della comunità ad assicurarci che siamo sulla strada giusta “.

Tuttavia, Schultz ha garantito che, sebbene Facebook non sia favorevole all’introduzione di tali cambiamenti per limare la controversia, non si discosterà dalla sua politica originale, secondo la quale gli utenti devono inserire il loro nome autentico . All’interno di Facebook sono fermamente convinti che i nomi autentici rendano il social un luogo più sicuro. “Quando la gente usa il nome con cui gli altri li conosce, è più responsabili di quello che dice, il che rende più difficile nascondersi dietro un nome anonimo per molestare, fare bullismo, spam o truffa ai danni qualcun altro“, ha detto Schultz.
facebook-nomi
Quindi, per ora, Facebook sta compiendo due cambiamenti chiave. In primo luogo, riguarda il fatto che il social network consentirà agli utenti di fornire una spiegazione per l’utilizzo di un nome d’arte quando stanno confermando i loro account . “Questo dovrebbe aiutare il nostro team ‘Comunity Operations’ a capire meglio la situazione”, ha scritto Schultz nel comunicato. “Aiuterà anche a capire meglio le ragioni per cui le persone non possono attualmente confermare il loro nome, informare sui potenziali cambiamenti che facciamo per il futuro.”

In secondo luogo, gli utenti che vogliono presentare denuncia contro nomi d’arte devono fornire dettagli e informazioni supplementari nella loro denuncia. Facebook spera che questi passaggi aggiuntivi saranno sufficienti per mantenere Facebook un luogo senza problemi. Inoltre, Facebook modificherà sia il processo di conferma nome, non richiedendo più ID emesso dal governo, così come presenterà un processo “più robusto” e trasparente di richiesta da parte degli utenti per sbloccare i loro account.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*